iscrizionenewslettergif
Politica

Presidenza Atb: una poltrona per quattro

Di Redazione9 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La presidenza dell'Atb è sempre più ambita

La presidenza dell'Atb è sempre più ambita

BERGAMO — Si complica la vicenda delle nomine, di natura politica, alla presidenza dell’Atb. La questione è tutta in casa centrodestra, ma le carte si sono rimescolate con il passare dei giorni. Tanto che dalla candidatura quasi certa dell’ex assessore Antonello ora si è passati a una corsa a 4.

L’ex assessore al Commercio della giunta Veneziani, supportato dall’asse pidiellino composto da Gianni D’Aloia e Giancarlo Borra (molto forte in città), resta comunque il favorito alla presidenza della municipalizzata dei trasporti. Tuttavia il sindaco Tentorio gli preferirebbe l’ex assessore Buzzanca, con cui condivide il passato politico dentro Alleanza Nazionale.

La questione pareva una cosa a due. Solo che negli ultimi giorni sono spuntate altre due candidature sostenute da importanti esponenti e aree del Popolo della Libertà. In primo luogo quella dell’ex assessore provinciale Felice Sonzogni, sostenuta dal parlamentare Gregorio Fontana. In secondo luogo quella del ciellino Brevi, supportata dall’area che fa capo a Marcello Raimondi.

Come andrà a finire? Se dovessimo parlare di percentuali: 40 ad Antonello, 20 a testa per gli altri tre candidati. Ma, come spesso accade dentro il Pdl, la partita è tutta da giocare. E dopo l’esito, le conseguenze emergeranno in fase congressuale.

Calderoli: ai Mondiali tifo Italia solo se va in finale

Roberto Calderoli MILANO -- "Io tifo la Ferrari e Valentino Rossi: a me il calcio non piace ...

Parcheggio Università: infuria la polemica fra Giovane Italia e Officina 33

Stefano Benigni DALMINE -- La questione dei parcheggi davanti alla Facoltà di ingegneria di Dalmine, dove il ...