iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il Cai punta a portare i giovani in montagna

Di Redazione8 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giovani e bimbi in montagna

Giovani e bimbi in montagna

BERGAMO — Saranno l’assessore allo Sport e Politiche Giovanili Danilo Minuti e il presidente del Cai Paolo Valoti a premiare il progetto vincitore del bando aperto “Un manifesto giovane per la montagna”. La premiazione, inserita all’interno della settimana della montagna, si svolgerà martedì 8 giugno alle 18.30 presso il Palamonti.

“Un manifesto giovane per la montagna” costituisce il primo esito del lavoro che Cai e Comune di Bergamo hanno compiuto insieme allo scopo di individuare e promuovere iniziative specifiche dedicate alla promozione della montagna per le giovani generazioni, a seguito della firma di un protocollo d’intesa che si poneva come obiettivo quello di dare impulso alla “realizzazione di iniziative mirate alla conoscenza e cura del patrimonio montano e allo sviluppo dei valori formativi connessi all’ambiente della montagna con riguardo particolare alle nuove generazioni e agli studenti”.

Il concorso, rivolto a giovani grafici e artisti (under 30), richiedeva la realizzazione di un manifesto che incoraggiasse i giovani a conoscere e praticare la montagna in generale, e le Orobie in particolare. Il manifesto vincitore sarà affisso, a partire dalla stagione estiva ormai iniziata, in tutti i rifugi e le sedi del Cai di Bergamo e in diversi luoghi pubblici cittadini e provinciali.

La commissione incaricata di valutare i progetti, composta da rappresentanti del Cai e dell’assessorato alle Politiche giovanili, ha individuato il progetto vincitore, ma, contestualmente, ha anche constatato l’alta qualità media degli elaborati presentati.

Per questa ragione Cai e Comune di Bergamo hanno deciso di organizzare un momento ufficiale non solo di premiazione del progetto vincitore, ma anche di esposizione di tutti i lavori in concorso, che si svolgerà appunto martedì 8 giugno alle 18.30. L’inziativa vedrà anche la partecipazione dei giovani che hanno partecipato al concorso, a cui si chiederà di illustrare il senso del loro progetto.


San Paolo: una “bomba chimica” in mezzo al quartiere

I bagni chimici del quartiere San Paolo Gentile Direttore, evidentemente l'’Amministrazione comunale di Bergamo considera il quartiere di San Paolo, un quartiere di ...

Traffico di sostanze dopanti: patteggiamento per Mazzoleni e la Basso

Sostanze dopanti BERGAMO -- Due richieste di patteggiamento sono state presentate al tribunale di Bergamo da parte ...