iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Compiti delle vacanze dannosi per i bimbi

Di Redazione8 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Compiti delle vacanze

Compiti delle vacanze

Ora che la scuola sta per finire, il pensiero corre ai compiti delle vacanze. I genitori non vogliono neppure sentirne parlare, ma anche i pediatri concordano: “Inutile e dannoso stressare i bambini con esercitazioni impegnative durante le vacanze”. E in più ci sono i costi di libri per l’estate e quaderni: 200 milioni di euro l’anno secondo le stime.

La ricerca condotta dal pediatra Italo Farnetani, professore all’Università degli Studi di Milano-Bicocca, ha preso in esame le risposte di 2500 mamme e papà. Ben l’89 per cento dice no a ore ed ore rinchiusi in casa a studiare, anche d’estate. E l’esperto è d’accordo: “I compiti per le vacanze aumentano solo stress dei bambini – afferma Farnetani – con il rischio che arrivino alla riapertura delle scuole già stanchi e con il sistema immunitario debole, pronti per ammalarsi”.

E allora, suggeriscono gli esperti, molto meglio staccare completamente la spina. Le nozioni apprese da piccoli hanno una straordinaria permanenza e la chiusura delle scuole è prevista proprio per lasciare al bambino un periodo di riposo.


I lavori domestici possono nuocere al feto

Lavori domestici in gravidanza I lavori noiosi e ripetitivi potrebbero nuocere al feto. Al punto da aumentare il rischio ...

Più ore di sonno, più apprendimento

Un buon sonno aiuta la concentrazione I primi della classe sono anche i più dormiglioni. Secondo una ricerca dell’Istituto statunitense Sri ...