iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Bimbo rapito: accadde anche a Bergamo 14 anni fa

Di Redazione8 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La nursery

La nursery

ALZANO LOMBARDO — Il caso del bimbo di Nocera inferiore rapito dalla nursery non è l’unico in Italia. Anzi, 14 anni fa accadde un episodio simile anche in Bergamasca. Era il 26 aprile del 1996 quando il piccolo Daniele Antonioli venne rapito dalla nursery dell’ospedale di Alzano.

Aveva solo otto ore di vita. Il piccolo fu ritrovato 20 ore dopo nell’androne di un palazzo in un comune dell’hinterland di Bergamo, a pochi chilometri dall’ospedale. Per la famiglia furono momenti drammatici. “E’ una sensazione tremenda – ha spiegato la madre Gigliola Antonioli in una recente intervista -. Quando arrivi in ospedale, a tutto puoi pensare, tranne che il tuo bambino venga rapito. E’ una situazione che non metti neppure in conto e se ti capita sei assolutamente impreparato ad affrontarla”.

La storia per fortuna finì con il ritrovamento. Del rapitore non si seppe mai nulla. Probabilmente un folle che, sentitosi braccato, si è ravveduto. I genitori del piccolo, una volta ritrovato, erano così contenti che non hanno sporto nemmeno denuncia. Ma il ricordo di quei momenti no, quello non passa mai.


Dalmine dichiara guerra alla zanzara tigre

Una zanzara tigre DALMINE -- Prosegue senza tregua la lotta alla zanzara tigre nell'hinterland bergamasco. Dopo l'incontro con ...

Nuovo stadio a Grassobbio? Deciderà un referendum

L'attuale stadio di Bergamo GRASSOBBIO -- Potrebbe essere un referendum a decidere dove costruire il nuovo stadio dell'Atalanta. Mentre ...