iscrizionenewslettergif
Poesie

“Viviamo” di Catullo

Di Redazione7 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamoci
e le chiacchiere dei vecchi troppo arcigni
consideriamole tutte un soldo bucato.
I giorni possono tramontare e ritornare;
noi, una volta che la breve luce è tramontata,
dobbiamo dormire un’unica notte eterna.
Dammi mille baci, poi cento,
poi mille altri, poi ancora cento,
poi di seguito altri mille, poi cento.
Poi, quando ne avremo totalizzate molte migliaia,
li rimescoleremo, per non conoscere il totale,
o perché nessun maligno possa gettarci il malocchio,
sapendo che è così grande il numero dei nostri baci


“Tutte le lettere d’amore” di F. Pessoa

write-story-movie-favorite-both-you_tips-writing-love-letterTutte le lettere d'amore sono ridicole. Non sarebbero lettere d'amore se non fossero ridicole. ...

“La mia bohème” di Arthur Rimbaud

9_NightRideMe ne andavo, i pugni nelle tasche sfondate; E anche il mio cappotto diventava ideale; Andavo sotto ...