iscrizionenewslettergif
Psicologia

Sotto stress si consuma più sale

Di Redazione7 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sale

Sale

Quando si è nervosi e stressati, si tende a consumare più sale. E ad avere dunque voglia di pietanze più saporite.

Lo sostiene un nuovo studio australiano condotto dai ricercatori della Deakin University guidati da Susan Torres e pubblicato sul “British Medical Journal”. Dai dati raccolti emerge che gli australiani consumano sale in quantità fino a 18 volte maggiori del necessario, con conseguente incremento dei tassi di ipertensione e malattie cardiovascolari.

Ma perché, sotto stress, abbiamo bisogno di più sale? “Da 20 anni è ormai noto che l’ assunzione di sale da parte di un gruppo di individui riflette i livelli di stress fisiologico dei suoi membri”- spiega Torres- L’ uomo primitivo per affrontare situazioni di stress, come scappare da un leone, aveva bisogno di correre: la corsa comportava un aumento della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della sudorazione e un forte dispendio di energia che portava alla diminuzione dei livelli di sale nell’ organismo: questo potrebbe aver comportato, nei nostri antenati, l’ aumento dell’ appetito di sale in situazioni stressanti”.

Tuttavia, nel riesaminare i dati ricavati da ricerche sullo stesso argomento gli studiosi hanno scoperto che per l’ uomo attuale la richiesta di sale nei cibi non aumenta a causa dello stress. Infatti, come spiega Torres, “l’ offerta alimentare attuale è talmente satura di sale che la maggior parte delle persone ne consumano quantità in eccesso rispetto a quella di cui il corpo necessita”.


Via ansie e rancori grazie alle chiacchiere

Via l'ansia con le chiacchiere Forse non tutti sanno che le scimmie abbassano il livello di tensione all' interno del ...

Menopausa: addio malumore con le passeggiate

Menopausa e moto Addio vampate, malumore e tachicardia legate alla menopausa. Un sogno o una terapia ormonale? Nulla ...