iscrizionenewslettergif
Bergamo

Quarantenne in coma vegetativo partorisce una bimba

Di Redazione1 giugno 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli Ospedali Riuniti di Bergamo

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo

BERGAMO — Un dramma e un miracolo. Una donna di 40 anni ricoverata in coma vegetativo da mesi ha partorito una bimba. La donna era stata colpita da un’emorragia cerebrale a gennaio, alla sedicesima settimana di gestazione. In accordo col marito, i medici hanno deciso di non interrompere la gravidanza, tenendo sempre monitorate le condizioni della mamma e della piccola. La bimba, nata con taglio cesareo alla 33esima settimana, pesa due chili e sta bene.

La donna è ricoverata nel reparto di Neurochirurgia dei degli Ospedali Riuniti da fine gennaio, dopo un’improvvisa emorragia al cervello da cui non si è più ripresa. I medici, d’accordo con il marito della donna, hanno deciso di non far nascere subito la bimba, che non avrebbe avuto alcuna speranza di sopravvivere, e di attendere la fine della gravidanza, monitorando costantemente sia la donna che il feto.

Con il passare dei giorni e delle settimane, la mamma non ha dato segni di ripresa. Il feto invece si è sviluppato regolarmente. Così alla fine della scorsa settimana i medici hanno deciso di far nascere la piccola Gaia e hanno trasferito la mamma in Ostetricia e Ginecologia, dove ieri mattina è stata sottoposta a taglio cesareo.

La bimba ora è in incubatrice e sta bene.


Tutto pronto per la Camminata Nerazzurra

La Camminata Nerazzurra CENTRO CITTA' -- È ormai tutto pronto per l’inizio della 4ª edizione della Camminata Nerazzurra, ...

Parcheggiatori abusivi all’ospedale, non è cambiato nulla

Un parcheggiatore abusivo (immagine di repertorio) BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione fatta dall'Udc di Bergamo, relativa alla situazione dei ...