iscrizionenewslettergif
Bergamo

Casa dello Sport: la Provincia rivuole gli uffici, rischio “sfratto” per le federazioni sportive

Di Redazione27 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Casa dello Sport di via Gleno

La Casa dello Sport di via Gleno

BERGAMO — Sono ore di apprensione per le federazioni sportive, compreso il Csi, che hanno sede nella Casa dello Sport di via Gleno. Sì perché a quanto pare l’amministrazione provinciale ha deciso, per una questione di costi, di trasferire il gigantesco assessorato Caccia e Pesca nei locali oggi occupati dagli sportivi. Una sorta di “sfratto” già palesato dal presidente Pirovano in commissione e che, secondo quanto riferito da alcuni consiglieri provinciali del Pdl, è stato confermato nel pomeriggio dall’assessore leghista Alessandro Cottini.

Inutile dire che la vicenda desta un certo sconcerto fra gli addetti ai lavori. Il trasferimento forzato ad altro luogo – sempre che ce ne sia uno – dello sport dilettantistico da quella che sembrava la sua casa naturale, ha suscitato più di una reazione nelle file del Popolo della libertà. E alcuni esponenti pidiellini – che pescano nel cospicuo bacino sportivo che in Bergamasca conta 250mila appassionati – sarebbero pronti alla guerra se la cosa dovesse davvero andare avanti.

Il messaggio lanciato da via Tasso al mondo dello sport dilettantistico in queste ore, d’altronde, non dà adito ad interpretazioni. Quei locali, dove oggi sono letteralmente stipate le federazioni sportive, servono alla Provincia. Via Tasso deve ridurre i costi della sua macchina burocratica, e ha pensato di trasferire l’assessorato alla Caccia e pesca dal costoso stabile di via San Giorgio dove si trova in affitto.

A creare l’atmosfera dello sfratto imminente, nel pomeriggio c’è stato poi un sopralluogo da parte di funzionari dell’assessorato Caccia e Pesca. Visita che ha messo in allarme gli uomini del Csi e delle federazioni sportive ospitate nella Casa dello Sport.

Dal punto di vista prettamente formale, l’iniziativa della Provincia non fa una piega: via Tasso infatti è proprietaria del nuovissimo stabile di via Gleno. Il Coni paga un affitto per i tre quarti della struttura. Ma negli ultimi anni ha occupato anche l’ultimo quarto per le numerosissime federazioni sportive, con il consenso dell’allora presidente della Provincia Bettoni, che era anche presidente del Coni.

Poi però viene l’opportunità politica. E qui le cose si complicano maledettamente. Perché la la Lega, “il partito del popolo” secondo i suoi sostenitori, non può certo permettersi di passare per quella che “sfratta” lo sport dilettantistico, quello più vero, genuino e popolare.

Nella bella Casa dello sport in questo momento oltre al Csi, emanazione sportiva della Chiesa cattolica, risiedono per esempio le federazioni degli sport invernali, degli equestri, della ginnastica, degli sport su ghiaccio, dell’hockey e del pattinaggio, delle armi sportive, del tiro a volo, del tiro a segno, del tiro con l’arco. E poi, solo per rimanere al secondo piano della struttura, la Federazione del motociclismo, l’Associazione Atleti azzurri d’Italia, il Panathlon international club, l’Associazione cultura dello sport, l’Unione nazionale veterani sportivi, Libertas, Aribi, Udace, Federazioni ciclistica, del nuoto e della scherma.

Se poi scendiamo al primo piano ci sono gli uffici del Csi, le federazioni della pallacanestro, il tennis, il tennis tavolo, il tamburello, il judo e le arti marziali, la cultura fisica, il pugilato, il taekwondo, gli sport subacquei, l’atletica leggera e la Federazione italiana gioco calcio. Al piano terra ci sono altri uffici del Csi, la Federazione scacchi, quella della dama, i cronometristi, la pallavolo, gli sport per disabili, il rugby e il baseball. Insomma, un universo intero di sportivi già stipati, senza uno spazio libero in più.


Wireless: internet gratis anche in Caversazzi e a Palafrizzoni

L'assessore comunale all'Innovazione tecnologica Marcello Moro BERGAMO -- Dopo la sperimentazione alla biblioteca Tiraboschi, l'internet gratuito tramite wireless approda alla Caversazzi. ...

Sbarca in centro lo show del Casinò di Lugano

Il casinò di Lugano CENTRO CITTA' -- Il prossimo 5 giugno dalle ore 15,00 alle ore 17,30 si svolgerà ...