iscrizionenewslettergif
Politica

Tremonti: taglio del 10 per cento agli stipendi dei manager pubblici

Di Redazione20 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giulio Tremonti

Giulio Tremonti

BERGAMO — Giulio Tremonti l’aveva detto: “Il taglio del 5 per cento agli stipendi dei politici è solo un aperitivo”. E in effetti, a quanto riferiscono fonti di governo, in vista del varo della manovra economica si sta pensando a una riduzione del 10-15 per cento. Almeno il doppio, dunque, rispetto a quanto ipotizzato nei giorni scorsi dal ministro per la Semplificazione, il bergamasco Roberto Calderoli.

Ma allo studio c’è anche un “contributo” del 10 per cento per tutti gli stipendi dei dirigenti pubblici superiori ai 100mila euro annui da introdurre per un periodo temporaneo di due o tre anni. Perdono di significato, dal punto di vista dei risparmi conseguibili, il taglio sugli stipendi dei magistrati e un intervento di razionalizzazione forte sulle auto blu. Quanto all’ipotesi di rendere più selettive le progressioni automatiche dei salari di tutto il pubblico impiego, i tecnici stanno valutando eventuali profili di incostituzionalità.

La scure della manovra dovrebbe poi abbattersi anche sugli enti locali. A quanto riferisce l’Apcom, arriveranno 2 miliardi di tagli per due anni per le Regioni e altrettanti per i Comuni, per un totale di 4 miliardi per il biennio. La stretta sui trasferimenti agli enti locali si somma ai tagli già previsti dalla manovra triennale del 2008.

D’altronde un taglio delle risorse a Regioni e Comuni è prevista dallo stesso federalismo demaniale a fronte del trasferimento alle autonomie locali dei beni immobili. Sui costi della politica, Tremonti incontra la piena disponibilità dei Comuni: il presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, propone di insediare un gran giurì che in tre mesi elabori una soluzione concreta “per rimodulare tutte le indennità dei componenti delle assemblee elettive”.

Il ministro dell’Economia sarà a Bergamo il prossimo sabato per partecipare al giuramento dei cadetti della Guardia di Finanza che si terrà in piazza Vittorio Veneto, dove in queste ore è stata allestita una tribuna d’onore.


Misiani (Pd): sul federalismo partenza fiacca

Antonio Misiani BERGAMO -- "La bozza di decreto legislativo licenziata dal consiglio dei ministri era lacunosa, farraginosa ...

Troppo sexy: il partito di Di Pietro silura la bella avvocatessa

Tania Riccò, silurata dall'Italia dei Valori BERGAMO -- Non le è bastato lavorare nel campo della giustizia come il suo leader ...