iscrizionenewslettergif
Poesie

“Ritratto della mia bambina” di Umberto Saba

Di Redazione19 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La mia bambina con la palla in mano,
con gli occhi grandi colore del cielo
e dell’estiva vesticciola:
“Babbo – mi disse – voglio uscire oggi con te”
Ed io pensavo: Di tante parvenze
che s’ammirano al mondo, io ben so a quali
posso la mia bambina assomigliare.

Certo alla schiuma, alla marina schiuma
che sull’onde biancheggia, a quella scia
ch’esce azzurra dai tetti e il vento sperde;
anche alle nubi, insensibili nubi
che si fanno e disfanno in chiaro cielo;
e ad altre cose leggere e vaganti.

“L’albero m’è penetrato nelle mani” di Ezra Pound

rstreet_0056-2bL'albero m'è penetrato nelle mani, La sua linfa m'è ascesa nelle braccia, L'albero m'è cresciuto nel seno ...

“Corrente” di Federico Garcìa Lorca

webrainbowgirlChi cammina s'intorbida. l'acqua corrente non vede le stelle. chi cammina dimentica. ...