iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, retroscena: i poteri forti in pressing su Percassi

Di Redazione17 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Percassi

Antonio Percassi

BERGAMO — “Percassi non è entusiasta di comprare l’Atalanta. Ma c’è più di un potere forte a Bergamo che glielo ha chiesto”. E’ uno dei retroscena svelati a Bergamosera.com da uno dei mediatori coinvolti nel sondaggio esplorativo per un’eventuale cessione dell’Atalanta a un acquirente da parte della famiglia Ruggeri.

La fonte, che vuole restare anonima, ha spiegato che l’imprenditore seriano non ha al momento nelle sue esigenze l’acquisto della società nerazzurra. Tuttavia starebbe subendo forti pressioni da ambienti che contano dell’economia bergamasca che vorrebbero di nuovo l’Atalanta sotto la sua guida. Pertanto l’imprenditore di Clusone sta facendo sondare il terreno. Questa mattina avrebbe visto un importante uomo di Cesare Zonca, numero uno del Credito Bergamasco.

Sarebbero in molti a vedere con favore l’ascesa di Percassi in vetta all’Atalanta, ognuno per i più svariati motivi. Dal maggiore quotidiano locale ad elementi di spicco della Lega Nord provinciale e regionale, passando per il Popolo della Libertà bergamasco e lombardo, fino ad alcuni importanti esponenti del mondo economico-finanziario. Insomma il nuovo “potere” che conta in Bergamasca avrebbe scelto Percassi.

L’imprenditore, pur non del tutto convinto, ci starebbe provando, ma ovviamente alle sue condizioni. Per acquistare la società nerazzurra Percassi sarebbe disposto a spingersi fino a 12-15 milioni di euro. I Ruggeri, dal canto loro, resterebbero invece ancorati alla prima richiesta palesata ai mediatori: 30 milioni di euro. Al massimo concederebbero una discesa di un paio di milioni. Come dire: ipotesi chiusa. Anche perché, abbandonare la società in questo momento rappresenterebbe un’onta difficilmente cancellabile per una famiglia che all’Atalanta e per l’Atalanta ha dato tanto, in tutti i sensi.

Il paradosso di tutta la vicenda è che taluni personaggi che nel 2004 fecero “pollice verso” all’ipotesi della cittadella dello sport, del nuovo stadio e del ritorno in campo di Percassi al vertice dell’Atalanta, oggi sono fra i suoi maggiori sostenitori.


Ufficiale: 8-13 luglio, Festa della Dea a Oriocenter

Festa della Dea 2009 BERGAMO – Adesso è ufficiale: la nona edizione della Festa della Dea si terrà nel ...

Atalanta, dalle cessioni possibili oltre 20 milioni

Tiberio Guarente BERGAMO – Vendere per risalire. Nessun riferimento alle vicende societarie, per quelle si attendono notizie ...