iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, epilogo amaro: il Palermo vince 2-1

Di Redazione16 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ceravolo festeggiato da Doni (foto Mariani)

Ceravolo festeggiato da Doni (foto Mariani)

BERGAMO – Anche l’ultima è andata. Zero punti, zero soddisfazioni, zero emozioni. Atalanta- Palermo finisce 1-2, i siciliani riescono a cogliere tre punti comunque inutili per la rincorsa Champions beneficiando di un rigore generoso concesso da Rocchi in pieno recupero.

Clima surreale al Comunale, la contestazione dei supporters nerazzurri alla società catalizza l’attenzione di gran parte dei presenti e i novanta minuti scorrono via senza particolari sussulti.

I rosanero passano subito in vantaggio con Cavani al 12’, bravo Pastore nella rifinitura sulla sinistra, chiudendo nel migliore dei modi un quarto d’ora d’avvio che aveva visto l’Atalanta protagonista: Doni(2’) e Tiribocchi(7’) preoccupano parecchio Sirigu ma sono gli ospiti a sporcare per primi il tabellino.

Tra una contestazione e l’altra, i nerazzurri provano a ricucire lo svantaggio con Ceravolo (21’ e 23’), Ferreira Pinto (29’) e Doni(44’) ma l’emozione più forte la regalano le quattro torce lanciate dalla Curva Nord sul terreno di gioco che costringono l’arbitro ad interrompere il gioco.

Dopo il riposo, l’Atalanta torna sul terreno di gioco con il piglio giusto e trova subito il pareggio grazie al redivivo Fabio Ceravolo: spunto sulla sinistra al 49’, doppio dribbling a rientrare e palombella deliziosa che muore sul palo lontano e sbatte fuori il Palermo dalla Champions League.

Passano solo quattro minuti, da Genova rimbalza la notizia del vantaggio blucerchiato firmato Pazzini, le speranze di gloria dei siciliani a questo punto sono tramontate e fino al fischio finale l’attenzione dei presenti si divide tra le occasioni create dai nerazzurri, quelle sventate da Consigli (un paio di respinte su Budan sono davvero splendide) e la contestazione latente dei tifosi bergamaschi che in un paio di occasioni sfocia anche in tribuna centrale.

In pieno recupero, quando tutti pensano solo alla chiusura di questo incredibile campionato, arriva il rigore che Cavani scaraventa all’incrocio: il Palermo è fuori dalla Champions, l’Atalanta retrocessa in serie B.

ATALANTA – PALERMO 1-2

RETI: 12′ Cavani(P); 49′ Ceravolo(A), 95′ Cavani (rig.)(P)

ATALANTA: Consigli; Bellini, Bianco, Manfredini, Peluso; Ferreira Pinto (63′ Garics), Padoin, Radovanovic, Ceravolo (77′ Gabbiadini); Doni (73′ Caserta); Tiribocchi. All. Mutti.
PALERMO: Sirigu; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Bertolo (76′ Tedesco) Liverani (70′ Blasi), Nocerino; Pastore; Cavani, Hernandez (64′ Budan). All. Rossi.

ARBITRO: Rocchi di Firenze.

Fabio Gennari

L’Atalanta perde anche l’ultima: i Ruggeri non erano allo stadio

La Curva dell'Atalanta BERGAMO -- L'Atalanta perde anche l'ultima partita di un campionato da dimenticare. Al Comunale passa ...

Buona prestazione generale, Consigli stavolta è il migliore

Andrea consigli (foto Mariani) BERGAMO – Per l’ultima di campionato, i nerazzurri giocano con dignità e sono in tanti ...