iscrizionenewslettergif
Sport

Percassi-Ruggeri, per ora nessuna trattativa: posizioni molto distanti

Di Redazione14 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessandro Ruggeri con il padre Ivan in una foto di repertorio

Alessandro Ruggeri con il padre Ivan in una foto di repertorio

BERGAMO – E’ sempre più ingarbugliata la situazione legata al futuro dell’Atalanta. Il silenzio di Alessandro e Francesca Ruggeri e le voci incontrollate che da alcuni giorni circolano nell’ambiente non fanno altro che infittire il mistero a tinte nerazzurre.

Stando a quanto riportato dal quotidiano Tuttosport nella giornata di giovedì, la famiglia Ruggeri sarebbe intenzionata a vendere e una trattativa con Antonio Percassi, imprenditore molto conosciuto già presidente dell’Atalanta all’inizio degli anni ’90, sarebbe già avviata. Ad avvalorare la tesi del giornale torinese è circolata la voce riguardante la preparazione dei libri contabili nel quartier generale di Zingonia proprio in previsione di un confronto sulla reale situazione patrimoniale nerazzurra.

Secondo altre indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, lo scenario invece è un po’ diverso. Non ci sarebbe ancora una trattativa vera e propria in corso, ma abboccamenti tra mediatori riconducibili ai Ruggeri e ad Antonio Percassi. Da quanto trapelato, domanda e offerta, per ora, paiono ancora molto lontane. La famiglia che oggi controlla l’Atalanta sarebbe disposta a cedere il pacchetto di maggioranza per una cifra vicina ai 30 milioni di euro mentre l’offerta dell’imprenditore di Clusone oscillerebbe tra i 5 e gli 8 milioni di euro.

Percassi, è giusto ricordarlo, ha fatto sapere nei giorni scorsi di non essere intenzionato a riprendere l’Atalanta, certamente con una simile distanza tra le parti è difficile pensare ad una trattativa. Per comprare il Bologna, società di serie A, servono circa 25 milioni e nelle scorse settimane anche al sodalizio atalantino era stata data una simile valutazione: ora che la retrocessione è ufficiale il valore di mercato della Dea sarebbe diverso ma, come sempre, sono i proprietari a decidere.

Altre voci parlavano di due figure come Radici e Valtellina coinvolte nella cordata che rileverebbe l’Atalanta assieme a Percassi. Non si trovano conferme di questo ma è innegabile che qualcosa di importante, sotto sotto, si stia muovendo.

Fabio Gennari

————————



Percassi compra l’Atalanta? Nessuna conferma all’indiscrezione di Tuttosport

Kimi Raikkonen e Antonio Percassi BERGAMO -- L'imprenditore bergamasco Antonio Percassi sarebbe intenzionato a comprare l'Atalanta. Almeno questo è quanto ...

Del Neri andrà alla Juve. Con Bergamo nel cuore

Luigi Del Neri BERGAMO – La notizia ti strappa un sorriso come se arrivasse a toccare un amico. ...