iscrizionenewslettergif
Politica

Calderoli: taglio del 5 per cento agli stipendi dei politici

Di Redazione14 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro Roberto Calderoli

Il ministro Roberto Calderoli

ROMA — Non moriranno certo di fame anche se la proposta dovesse passare. Il ministro bergamasco per la Semplificazione Normativa Roberto Calderoli ha avanzato l’idea di un taglio del 5 per cento agli stipendi di parlamentari e ministri

“Con la crisi internazionale innescata dal caso Grecia – ha detto Calderoli – è necessario un piano rigoroso di tagli e sacrifici per tutti, parlamentari e ministri per dare il ‘buon esempio in vista dei sacrifici che comporterà la manovra finanziaria che il governo varerà a breve”.

Secondo quanto riferito dall’ufficio stampa del ministro, la proposta di Calderoli verrà presentata “in sede di Governo”. “Proporro’ in sede di Governo, quando affronteremo la manovra finanziaria, un taglio almeno del 5 per cento agli stipendi di ministri e parlamentari come hanno fatto in Inghilterra e Portogallo” annuncia Calderoli.

“A breve – aggiunge il ministro – dovremo affrontare una manovra che prevede tagli e strumenti per il rilancio dell’economia”. “I tagli alle spese – avverte Calderoli – comporteranno sacrifici per tutti, a partire da ministri e parlamentari. La regola del 5 per cento che hanno applicato in altri Paesi puo’ valere in alcuni settori, ma in altri potrebbe essere anche più pesante”.


Eccesso di bandiere: Pirovano toglie i tricolori dalla Provincia

La Provincia di Bergamo BERGAMO -- La Provincia si spoglia della bandiera tricolore. Diversamente dal sindaco Tentorio - che ...

La Lega: stop ai centri commerciali a Ovest della città

L'Auchan di via Carducci BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo l'intervento del segretario cittadino della Lega Nord Luisa Pecce in ...