iscrizionenewslettergif
Bergamo

Processo Bellavita: 14 anni al commercialista, ma in arrivo la prescrizione

Di Redazione12 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo (foto Mariani)

Il tribunale di Bergamo (foto Mariani)

BERGAMO — Più che una sentenza pare una mazzata. Quattordici anni a Gianpaolo Bellavita, ex assessore provinciale al Bilancio di Forza Italia. Dodici anni a sua sorella Stefania. Ma non è tutto: un maxi risarcimento provvisionale di 100 mila euro ad Alba Gambirasio, un altro milione e mezzo al ministero dello Sviluppo economico e 5 milioni di euro all’Agenzia delle entrate.

È questo l’esito del processo che vedeva imputato il noto commercialista bergamasco e la sorella accusati di truffa all’Unione europea, fatturazioni false per evadere l’Iva, falso e altri reati. Per loro il pubblico ministero aveva chiesto 8 anni e mezzo a testa. Il giudice ha aumentato la pena di un terzo.

Il dibattimento si è retto su 30 capi di imputazione. Sul processo però pende la prescrizione totale dei reati dal momento che le udienze vanno già avanti da 4 anni a causa del mutamento della composizione del collegio giudicante.

Le Frecce Tricolori anticipate per gli impegni del ministro

Il secondo passaggio delle Frecce Tricolori su Bergamo (foto courtesy www.freccetricolori.org) BERGAMO -- Era uno degli appuntamenti più attesi dell'Adunata. E fino all'ultimo 500mila persone sono ...

Piogge e temporali fino a venerdì: preoccupa il vento

Cielo plumbeo sopra Bergamo BERGAMO -- Diminuisce la criticità nella zona delle Prealpi centrali (province di Bergamo e Lecco), ...