iscrizionenewslettergif
Poesie

“Amicizia” di Vincenzo Cardarelli

Di Redazione11 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Noi non ci conosciamo. Penso ai giorni
che, perduti nel tempo, c’incontrammo,
alla nostra incresciosa intimità.
Ci siamo sempre lasciati
senza salutarci,
con pentimenti e scuse da lontano.
Ci siam riaspettati al passo,
bestie caute,
cacciatori affinati,
a sostenere faticosamente
la nostra parte di estranei.
Ritrosie disperanti,
pause vertiginose e insormontabili,
dicevan, nelle nostre confidenze,
il contatto evitato e il vano incanto.
Qualcosa ci è sempre rimasto,
amaro vanto,
di non ceduto ai nostri abbandoni,
qualcosa ci è sempre mancato.

“Ciò che ho scritto di noi” di Nazim Hikmet

writing-manCiò che ho scritto di noi è tutta una bugia è la mia nostalgia cresciuta sul ramo ...

“Il Giardino d’Amore” di William Blake

53_garden_of_loveNel Giardino D'amore un giorno entrai e vidi cosa mai veduta prima: una Cappella eretta proprio al ...