iscrizionenewslettergif
Poesie

“Ciò che ho scritto di noi” di Nazim Hikmet

Di Redazione10 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
è la mia nostalgia
cresciuta sul ramo inaccessibile
è la mia sete
tirata su dal pozzo dei miei sogni
è il disegno
tracciato su un raggio di sole

ciò che ho scritto di noi è tutta verità
è la tua grazia
cesta colma di frutti rovesciata sull’erba
è la tua assenza
quando divento l’ultima luce all’ultimo angolo della via
è la mia gelosia
quando corro di notte fra i treni con gli occhi bendati
è la mia felicità
fiume soleggiato che irrompe sulle dighe

ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
ciò che ho scritto di noi è tutta verità.

“All’amata” di Ugo Foscolo

benfield_original_lovers_embrace_23x38Meritamente, però ch'io potei Abbandonarti, or grido alle frementi Onde che batton l'alpi, e i pianti miei Sperdono ...

“Amicizia” di Vincenzo Cardarelli

lovers_on_the_seine_largeNoi non ci conosciamo. Penso ai giorni che, perduti nel tempo, c'incontrammo, alla nostra incresciosa intimità. ...