iscrizionenewslettergif
Bergamo

Mobbing sulla sua segretaria: avvocatessa denunciata

Di Redazione7 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Per sette mesi avrebbe vessato una propria dipendente con pesanti atti in stile “mobbing”, tanto da finire accusata di lesioni colpose. Protagonista in negativo della vicenda un’avvocatessa con studio a Bergamo.

Secondo l’accusa, la donna attraverso insulti e pesanti osservazioni sul lavoro avrebbe indotto in una delle sue segretarie uno stato depressivo talmente grave da richiedere le cure di specialisti.

La dipendente che dopo le ripetute pressioni si era licenziata non ha presentato denuncia. Ci ha pensato per lei l’Asl a cui la donna si era rivolta in seguito al forte stato depressivo in cui era finita. L’Azienda sanitaria ha segnalato il caso alla procura che ha aperto un’inchiesta per lesioni colpose.

Diametralmente opposta, come ovvio, la difesa dalla titolare dello studio legale. Mai attuato comportamenti vessatori nei confronti dell’ex dipendente, sostiene. Il pubblico ministero nelle settimane scorse ha chiuso l’inchiesta chiedendo l’archiviazione del caso. Il fascicolo è sul tavolo del giudice per l’udienza preliminare Vittorio Masia che si riserva la decisione per i prossimi giorni. Al vaglio tre ipotesi: archiviare, approfondire l’indagine, rinviare a giudizio la legale.

Settecentomila bandiere per salutare gli alpini

Le mega-bandiere della Fondazione Tremaglia BERGAMO -- Saranno, stando ai calcoli degli esperti, oltre 700mila le bandiere esposte in città ...

Naso all’insù: le Frecce tricolori incantano Bergamo

Il passaggio delle Frecce Tricolori (foto courtesy: www.freccetricolori.org) BERGAMO -- Erano in moltissimi ad attenderle. Per tutto il weekend il loro spettacolo è ...