iscrizionenewslettergif
Psicologia

Tempo di crisi: gli over 30 scelgono di studiare

Di Redazione5 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Over 30 in Università

Over 30 in Università

Voglia, o più spesso necessità, di tornare sui libri. Di rimettersi in gioco. Di rivedere la propria preparazione.

In tempo di crisi, sono sempre più numerosi i 30-35enni, spesso diplomati, talvolta già laureati e con un lavoro, che decidono di iscriversi all’ Università. E’ quanto emerge da un’indagine svolta dal centro di preparazione esami Universitalia. Come spiega Anna Prassino, responsabile marketing di Universitalia: “Negli ultimi due anni abbiamo registrato un incremento di iscrizioni alle nostre sedi da parte di studenti che non sono più ragazzi. Di solito sono adulti che hanno già un lavoro, ma vogliono continuare sulla strada della formazione”.

Le facoltà che riscuotono più successo sono quelle umanistiche e dell’area politico–sociale. Molti universitari si iscrivono a Scienze Politiche, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione e Scienze della Formazione. La motivazione che li spinge a tornare a studiare è di solito quella di rafforzare il proprio profilo professionale in un mondo del lavoro sempre più competitivo e, alcune volte, il desiderio di approfondire i propri interessi personali.

E’ indubbio che la crisi economica abbia generato una corsa alla formazione da parte di quei soggetti non altamente specializzati che incontrano maggiori difficoltà a trovare un’occupazione. Inoltre, la riforma del 3+2 richiede un investimento di tempo minore per raggiungere la laurea, cosa che può incoraggiare anche gli over 30 a rimettersi sui libri.

Un altro fattore che ha determinato l’aumento di universitari adulti è la possibilità per lo studente di ottenere il riconoscimento di crediti formativi per lo svolgimento di attività lavorative in linea con il corso di studi. La quasi totalità degli studenti con più di trentanni sono infatti lavoratori e svolgono soprattutto lavori full time e rivestono il ruolo di impiegati o, in rari casi, quadri. Sono equamente divisi tra il settore privato e il settore pubblico e si collocano agli inizi della carriera professionale.

I “cibi veloci” rendono irrequieti e impazienti

Fast-food Non solo ipercalorici e poco sani. Oggi l’elenco dei difetti del fast-food si allunga. ...

Il cioccolato indicatore di tristezza

Cioccolato Chi non è mai ricorso ad un bel pezzo di cioccolato quando ci si sente ...