iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta: circa 100 ultras contestano la società a Zingonia (foto)

Di Redazione4 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il gruppo di tifosi entra nel centro Bortolotti

Il gruppo di tifosi entra nel centro Bortolotti

ZINGONIA — Sonora contestazione degli ultras dell’Atalanta al centro Bortolotti di Zingonia. Dopo alcuni segnali giunti in mattinata, attorno all’ora di pranzo è arrivata l’annullamento della tradizionale conferenza stampa di Bortolo Mutti.

Il sospetto che ci fosse qualcosa nell’aria è stato presto confermato e nei pressi del quartier generale atalantino, prima della ripresa degli allenamenti, è scoppiata la protesta.

Verso le 15.15 almeno un centinaio di sostenitori della Curva Pisani si sono radunati davanti al bar che si affaccia su Corso Europa, nel breve volgere di un quarto d’ora sono arrivate anche due volanti dei carabinieri per monitorare la situazione e quando la squadra è sbucata sul campo principale, attorno alle 15.45, è iniziata la contestazione.

Gli ultras hanno prima lanciato alcuni grossi petardi e torce nei pressi dell’ingresso principale riservato a giornalisti e impiegati radunandosi vicino alla cancellata che costeggia il provinciale; dopo alcuni cori contro la famiglia Ruggeri il gruppo si è diretto verso il varco principale e si è introdotto nel complesso nerazzurro.

Le forze dell’ordine, una decina di uomini in tutto, hanno monitorato la situazione e gli ultras sono arrivati fino alla scalinata che porta agli spogliatoi esponendo questo striscione: “Ruggeri, Giacobazzi e Osti: cacciarvi a tutti i costi!”. Altri petardi sono scoppiati, sul vicino campo di allenamento e nella piazzetta antistante gli spogliatoi sono stati lanciate alcune torce mentre il gruppo intonava cori di protesta con l’invito ad andarsene verso la proprietà, il direttore generale e il direttore sportivo.

Alcuni giocatori, impegnati nell’allenamento a circa 30 metri di distanza non sono stati toccati dalla contestazione che si è chiusa pochi minuti prima delle 16 senza gesti violenti o episodi particolarmente gravi.

Le fotografie sono un’esclusiva www.Bergamosera.com.

La scritta contro la famiglia

La scritta contro la famiglia

I tifosi attendono davanti al cancello

I tifosi attendono davanti al cancello

La volante dei Carabinieri a Zingonia

La gazzella dei Carabinieri a Zingonia

Fabio Gennari

Nuovo stadio, parla Belotti: il progetto entro 20 giorni

Il vecchio Comunale BERGAMO -- "Entro quindici, massimo venti giorni, credo che il progetto del nuovo stadio sarà ...

Solidarietà: la mamma di Elisa ringrazia la Curva

Il Covo degli ultras addobbato per Elisa BERGAMO -- Sono le serate più belle. Nascono da un sorriso, da un'emozione, da una ...