iscrizionenewslettergif
Politica

Fini lancia i circoli di Generazione Italia (video)

Di Redazione3 maggio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

ROMA — Dopo i circoli della Libertà quelli di Generazione Italia. È questa la nuova sfida di Gianfranco Fini al premier Silvio Berlusconi. Lanciata dal presidente della Camera attraverso un video-messaggio postato sul sito del nuovo movimento.

GUARDA IL VIDEO

Nel filmato, il leader di Montecitorio si rivolge direttamente ai volontari e dice: “Contiamo sul vostro aiuto. Generazione Italia ha l’obiettivo primario di garantire in tutto il territorio nazionale la presenza di tanti circoli, composti da volontari, la politica non può essere solo un mestiere, la politica deve essere innanzitutto partecipazione, anche piena di passione, per fare in modo che il futuro sia migliore del presente e in particolar modo il futuro dei più giovani”.

Nel messaggio di due minuti e mezzo, Fini osserva che “Generazione Italia è un’associazione che opera all’interno del Pdl, un’associazione aperta a tutti coloro che hanno una sola presunzione quella di avere qualche buona idea da mettere al servizio di una buona politica per migliorare le condizioni del nostro paese, una buona politica per garantire, ad esempio, soprattutto i più giovani possano essere valutati in base alle loro capacità e ai loro meriti. Una buona politica che garantisca l’effettiva legalità, la legalità è affermare che chi sbaglia paga, la legalità è certamente rendere per il cittadino certo quel diritto che è sancito dalla nostra costituzione. Una buona politica è quella che si rende conto dell’assoluta urgenza di interventi a sostegno delle imprese e delle famiglie. Una buon a politica che renda ancora più incisiva l’azione dell’attuale governo”.

Ecco, prosegue Fini, “una politica che non sia soltanto l’impegno durante le campagne elettorali, ma una politica che sia vissuta giorno per giorno anche attraverso questo strumento formidabile che è la rete. La più grande rivoluzione degli ultimi tempi consente di interagire, di scambiare opinioni, consente per l’appunto di fare squadra e in molti casi senza ave nemmeno avuto la possibilità di conoscersi. Questo strumento, la rete, che è la garanzia assoluta della libertà del pluralismo delle opinioni”.

Pagnoncelli perde le deleghe alla Montagna

Il bergamasco Marco Pagnoncelli MILANO -- Contrariamente a quanto dichiarato alla presentazione degli assessori regionali dal presidente Formigoni in ...

Casini: entro fine anno fonderò un nuovo partito

Pierferdinando Casini ROMA -- Riecco Pierferdinando Casini. Dopo un mese di assenza dalla scena politica, il leader ...