iscrizionenewslettergif
Politica

I Tremaglia “separati” in casa: Andrea con Berlusconi, Mirko con Fini

Di Redazione30 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il giovane Andrea Tremaglia

Il giovane Andrea Tremaglia

BERGAMO — Uno da una parte, uno dall’altra. Il nonno con Gianfranco Fini, il nipote con Silvio Berlusconi. La pensano in maniera diametralmente opposta i Tremaglia. La storica famiglia della destra bergamasca, nello scontro fra Fini e Berlusconi, sta su fronti antitetici.

Il giovane Andrea Tremaglia, candidato alle elezioni regionali con lo slogan “Generazione Pdl”, si è apertamente schierato con Silvio Berlusconi all’ultima riunione del partito a Bergamo. Sul versante opposto, come noto, invece il nonno Mirko che – nonostante in passato abbia avuto posizioni di critica aperta verso Gianfranco Fini -, continua a vederlo come l’esponente ultimo di quella destra nobile tanto cara a Giorgio Almirante.

Il paradosso non sta tanto nella divergenza di opinioni fra i due Tremaglia, quanto nel tempo. Il giovane Tremaglia si professa al fianco del vecchio Berlusconi e della sua politica un po’ stantia dopo gli slanci “rivoluzionari” del 1994. Il vecchio Mirko Tremaglia invece sta con il “giovane” Gianfranco Fini, che interpreta meglio il ruolo di una destra moderna.

Grillo show all’assemblea: “Telecom è morta”

Beppe Grillo all'assemblea Telecom MILANO -- Si è presentato all'assemblea della Telecom con il lutto al braccio. Beppe Grillo ...

Calderoli: o Berlusconi o elezioni

Roberto Calderoli ROMA -- "Il governo ha i numeri per andare avanti e fare le riforme, in ...