iscrizionenewslettergif
Bergamo

Un panino, uova e vino: Primo Maggio negli orti di San Tomaso

Di Redazione29 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli orti di San Tomaso visti dall'alto

Gli orti di San Tomaso visti dall'alto

SAN TOMASO — Se volete passare un Primo Maggio diverso dal solito, senza dover andare chissà dove, gli Orti storici di San Tomaso potrebbero fare al caso vostro. Il “Comitato per la salvaguardia degli orti storici” che si batte per difendere la zona dalla progressiva cementificazione organizza visite gratuite e aperte a tutti i cittadini, contornate da un bel panino e salame e un bicchiere di vino, come si faceva un tempo.

“Lo sapevate che nel cuore di Bergamo ci sono ancora dei contadini che coltivano gli orti urbani, da secoli elemento tipico della città e ora unica testimonianza miracolosamente sopravissuta in questa oasi di verde incastonato tra Via Pignolo e Via San Tomaso?” spiegano gli organizzatori. “Noi dal canto nostro stiamo facendo una battaglia per difendere il Parco Suardi e gli Orti storici dal rischio incombente di cementificazione. Se vi va di festeggiare con noi il 1° Maggio con un buon bicchiere di vino, pane e salame nostrano e uova fresche di pollaio, l’ingresso è dal n. civico 39 di via S. Tomaso” invitano gli organizzatori.

L’apertura di questa zona oscurata alla vista della città fino a pochi mesi fa è dalle 9 alle 19.

Ricattava la vicina: pensionato condannato per estorsione

Il Tribunale di Bergamo BERGAMO -- Ricattava la vicina di casa minacciandola di rivelare al marito una presunta relazione ...

Via Borgo Palazzo: la sistemazione slitta al 2011

Via Borgo Palazzo e, all'estrema sinistra, via Camozzi BORGO PALAZZO -- "A seguito degli incontri tra il sindaco Franco Tentorio, alcuni assessori comunali ...