iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ricattava la vicina: pensionato condannato per estorsione

Di Redazione29 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Tribunale di Bergamo

Il Tribunale di Bergamo

BERGAMO — Ricattava la vicina di casa minacciandola di rivelare al marito una presunta relazione extraconiugale rivelatasi poi falsa. E’ stato condannato a due anni e mezzo per tentata estorsione il 59enne di Madone arrestato nel maggio dello scorso anno per aver inviato lettere anonime e poi richiesto soldi in cambio del silenzio.

Tutto era iniziato ad aprile dello scorso anno quando la donna, una 26enne del paese, aveva trovato sul lunotto dell’auto una lettera anonima in cui l’autore diceva di avere le prove della sua relazione extraconiugale e di mettere 500 euro in una busta in cambio del silenzio. La donna, ovviamente, ne ha parlato con il marito e i due hanno sporto denuncia. I Carabinieri hanno cominciato a indagare.

Nei giorni successivi la giovane ha ricevuto nella cassetta della posta, altri tre biglietti di minacce. Soldi per tacere e un “potrei chiederti anche diecimila euro”. I Carabinieri si sono insospettiti per quelle lettere messe in una casella interna del condominio e degli spostamenti della donna controllati a vista dal molestatore. In men che non si dica sono risaliti all’autore delle lettere, che non poteva essere che un vicino di casa. E così hanno piazzato delle telecamere nell’androne del palazzo. poi hanno chiesto alla donna di fingere un accordo per la consegna dei soldi e zac, il pensionato è stato colto con le mani nella marmellata.

L’uomo, insospettabile, è stato arrestato. Il giudice lo ha condannato a 30 mesi per tentata estorsione.

Alpini, adunata spettacolo: domenica le Frecce Tricolori

Le Frecce Tricolori BERGAMO -- L'adunata degli alpini sarà un grande spettacolo. Ma spettacolo nello spettacolo, il momento ...

Un panino, uova e vino: Primo Maggio negli orti di San Tomaso

Gli orti di San Tomaso visti dall'alto SAN TOMASO -- Se volete passare un Primo Maggio diverso dal solito, senza dover andare ...