iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, il “Tir” non basta: con l’Inter finisce 3-1

Di Redazione24 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'1-0 firmato Tiribocchi (foto Mariani)

L'1-0 firmato Tiribocchi (foto Mariani)

MILANO — Nessun miracolo, nessuna impresa, nessun punto. Dopo il vantaggio iniziale firmato da Simone Tiribocchi, l’Atalanta perde nettamente per 3-1 contro i campioni d’Italia dell’Inter e rimane ferma a quota 34 punti in classifica.

Il risultato, per quanto visto nei novanta minuti, è meritato ma c’è un episodio che poteva veramente scrivere una storia diversa: il colpo di testa di Tiribocchi all’8′ è uscito di un niente, clamorosamente.

Andrea Consigli non recupera nemmeno per la panchina, gioca Coppola con Cristiano Doni preferito ad Amoruso in avanti; Mourinho fa ampio ricorso al turnover, ma davanti è costretto a schierare Milito ed Eto’o visto il diktat presidenziale su Balotelli.

Buona partenza dell’Atalanta, alla prima occasione i nerazzurri passano grazie all’undicesima rete stagionale di Simone Tiribocchi: siamo al 5′, punizione dalla zona difensiva con Manfredini che riparte veloce e pesca in verticale la punta romana, fuga alle spalle di Materazzi e gran destro sotto la traversa di Julio Cesar.

L’Inter è bloccata, i bergamaschi continuano a spingere e all’8′ vanno vicinissimi al raddoppio, ancora con il “Tir”: punizione di Valdes dalla sinistra, incornata poderosa a centro area e palla fuori di un soffio con i quasi 3000 supporters giunti da Bergamo assolutamente scatenati.

La partita scorre via nei primi venti minuti senza che Coppola venga mai chiamato in causa, la manovra dei milanesi è farraginosa ma contro certe squadre basta un errore e paghi subito dazio: lancio verticale di Eto’o per Milito, Bianco buca l’intervento favorendo la fuga dell’argentino che in pallonetto beffa Coppola e segna l’1-1.

Dopo il pareggio l’Inter si sveglia, un destro largo di Eto’o al 29′ attraversa tutta l’area e poco dopo Materazzi invoca un rigore per una trattenuta nell’area atalantina: Cordoba al 31′ sfrutta un’uscita mancata di Coppola e conclude a colpo sicuro, doppia deviazione e palla sul fondo.

Nel finale di tempo gli uomini di Mourinho manovrano bene, Skeijder e Milito al 33′ costruiscono una bella azione palla a terra che porta alla conclusione Stankovic ma il destro violento del serbo è troppo alto; la pressione si alza, al 35′ Eto’o sfonda dalla parte di Capelli e mette un pallone arretrato bucato da Sneijder ma insaccato prontamente da Mariga per il 2-1 interista.

L’olandese dell’Inter con un pallonetto al 38′ e Cordoba di testa al 41′ provano a bucare ancora la porta atalantina, la differenza di classifica tra le due compagini diventa evidente appena prima del riposo con Eto’o che al 45′ sparacchia a lato un ottimo servizio del solito Sneijder.

La ripresa si apre con un bellissimo destro di Tiberio Guarente da fuori area alto di poco (46′), Mourinho cambia subito Sneijder con Cambiasso e la Dea si ripropone su punizione con Manfredini (49′) che chiama Julio Cesar alla deviazione in angolo. Nel silenzio del Meazza sale altissimo l’incitamento dei tifosi giunti da Bergamo, Mutti al 57′ tenta il tutto per tutto togliendo Valdes (diffidato) e Ferreira Pinto per inserire Amoruso e Ceravolo.

L’Inter è sulle gambe, l’Atalanta prova a fare la partita e dopo una bella respinta di Coppola sul destro dal limite di Muntari al 67′ è Tiribocchi a farsi vedere in area: sponda di Ceravolo, girata larga che non impensierisce Julio Cesar.

Nel finale la gara scema d’intensità, la sensazione diffusa è che solo un episodio possa cambiare ancora il tabellino e puntuale arriva al 77′: l’interista Chivu prende palla ai 30 metri defilato sulla sinistra e scarica un missile verso la porta di Coppola, l’estremo difensore atalantino si tuffa sul primo palo ma riesce solo a deviare la palla che scheggia il montante e si insacca per il 3-1.

La partita termina qui, nel finale ci provano Arnautovic (82′) e Ceravolo(89′) ma il risultato non cambia più: peccato, se Tiribocchi avesse insaccato la doppietta iniziale forse staremmo a parlare di qualcosa di diverso.

Inter-Atalanta 3-1

Reti: 5′ Tiribocchi(A), 23′ Milito(I), 35′ Mariga(I), 77′ Chivu(I)

Inter: Julio Cesar, Zanetti, Cordoba, Materazzi, Chivu, Muntari, Mariga, Stankovic (69′ Thiago Motta), Sneijder ( 46′ Cambiasso), Milito (80′ Arnautovic), Eto’o. All. Mourinho

Atalanta: Coppola, Capelli, Bianco, Manfredini, Peluso, Ferreira Pinto (57′ Ceravolo), Guarente, Padoin, Valdes (57′ Amoruso), Doni (70′ Radovanovic), Tiribocchi. All. Mutti

Ammoniti: Bianco(A), Stankovic(I), Cordoba(I), Coppola (A),Manfredini(A), Materazzi (I)

Fabio Gennari

Torri show, l’Albinoleffe travolge 4-1 il Frosinone

Omar Torri BERGAMO -- Ci sono giornate, nella carriera di un calciatore come nella vita di un ...

Doni e Ferreira Pinto deludono, ottimo Tiribocchi

Cristiano Doni (foto Mariani) MILANO -- Questa volta, si salvano in pochi. Tiribocchi, innanzitutto. Poi Guarente e Padoin, nonostante ...