iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Regione: gli assessori bergamaschi sono Raimondi e Belotti

Di Redazione23 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Pirellone

Il Pirellone

updated MILANO –Tutto fatto. Ancor prima che la Corte abbia deciso sulla composizione del consiglio regionale, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, con uno sgarbo istituzionale, presenterà questa mattina al Pirellone la sua nuova giunta. Due gli assessori bergamaschi. Oltre al previsto Marcello Raimondi, anche la Lega bergamasca ha recuperato il suo assessore. Si tratta di Daniele Belotti a cui è stata affidata la delega all’Urbanistica.

Della squadra del presidente faranno parte anche Maullu, Buscemi e Zambetti, nonchè i “formigoniani” Cattaneo, Colozzi, Boscagli e Raimondi, oltre al riconfermato Rossoni.

Ieri si era temuto il peggio per le brutte notizie sul versante leghista che, qualora fossero state confermate, avrebbero portato un grosso danno per la nostra politica. Invece è tornato il sereno e l’assessorato è stato confermato, come ha assicurato questa mattina al nostro giornale il deputato bergamasco della Lega Nunziante Consiglio. “Confermo che la Lega avrà il suo assessore con una delega pesante” , ha detto in prima mattina il parlamentare al nostro giornale. E così è stato. Belotti avrà l’Urbanistica e il Territorio.

Marcello Raimondi è sicuro, avrà l’Ambiente e l’Energia. Mentre anche Marco Pagnoncelli avrà un incarico importante o un sottosegretariato.
Gli altri assessorati per gli uomini di Bossi: l’Agricoltura probabilmente andrà alla bresciana Monica Rizzi, sponsorizzata dal governatore del Veneto Luca Zaia e a sua volta sponsor di Renzo Bossi. Il vicepresidente della Regione, il leghista Andrea Gibelli, avrà le deleghe alle Attività produttive. La Sanità resterà nelle mani dell’assessore Luciano Bresciani. Un assessorato andrà probabilmente a Giulio Capitani, ex presidente del consiglio regionale rimasto escluso dagli eletti del listino bloccato. Mentre Davide Boni si continua a parlare come presidente del consiglio regionale.

Certamente cinque saranno gli assessori “Formigoniani”. Romano Colozzi, assessore al Bilancio che potrebbe incassare anche le deleghe all’Expo. Raffaele Cattaneo, destinato a mantenere le Infrastrutture, Giulio Boscagli che potrebbe continuare a occuparsi della Famiglia e probabilmente Gianni Rossoni per la Scuola. Il quinto assessorato è di Raimondi.

Il Popolo della libertà porterà al Pirellone quattro assessori. Non ce l’ha fatta Francesco Magnano, titolare di uno studio di architettura a Macherio. Per lui un posto da sottosegretario. Dentro invece Massimo Buscemi (sostenuto da Marcello Dell’Utri) e i milanesi Alessandro Colucci, Stefano Maullu, Domenico Zambetti (forse con delega alla Casa). Mentre dall’area ex An arriveranno Pietro Maccari e Luca Ferrazzi.

La Corte d’appello proclama Formigoni presidente della Regione

Roberto Formigoni è ufficialmente il presidente della Regione MILANO -- Roberto Formigoni è ufficialmente presidente della Regione Lombardia. L’ufficio elettorale della Corte d’appello ...

Regione: a Pagnoncelli la delega presidenziale alla Montagna

Marco Pagnoncelli MILANO -- Sarà il bergamasco Marco Pagnoncelli ad avere la delega del presidente Formigoni alla ...