iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Fini: scissione scongiurata, spunta la “correntina”

Di Redazione21 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi

Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi

ROMA — Da un lato tira un sospiro di sollievo, visto che, almeno per ora, la scissione di Gianfranco Fini sembra scongiurata; dall’altro l’atteggiamento del cofondatore del Pdl e l’idea che crei una corrente nel partito non gli piace per niente. Silvio Berlusconi reagisce con un misto di delusione, irritazione e cautela alle istanze del presidente della Camera.

Per capire cosa abbia davvero in testa Fini, Berlusconi ha riunito a palazzo Grazioli, sia i vertici della Lega (Umberto Bossi non c’era), che quelli del Pdl (Italo Bocchino non era presente perchè non invitato e ciò la dice lunga sul clima verso i ‘finiani’). Con i Leghisti, Berlusconi ha parlato di quanto sta avvenendo nel Pdl: la conclusione è stata così riassunta da uno dei partecipanti: ”L’impressione dei più è che l’ipotesi di una corrente non abbia alcun senso”.

Il Cavaliere non ha ancora deciso cosa fare. ”Vuole sentire gli umori, capire cosa davvero vuole fare Fini”, spiega uno dei presenti al vertice. Per questo si e’ preso del tempo: oggi si occuperà della relazione e deciderà la linea. La sua impressione, inoltre, è che dalla riunione di oggi il presidente della Camera esca indebolito e sconfitto.

La posizione della Lega è espressa dal ministro bergamasco Roberto Calderoli. “Che quello di ieri sera fra noi e il Pdl non sia stato un vertice – ha detto il titolare della Semplificazione – lo dimostra anche l’assenza di Bossi. Ora la discussione e’ all’interno del Pdl. Siamo alleati fedeli, attendiamo il loro chiarimento interno”. Anche il ministro Matteoli smentisce che si sia parlato di corrente finiana: “Non capisco come si possa dire che non ha senso una cosa non ancora realizzata”.

Liceo musicale: la Lega porta la vicenda in parlamento

Il Parlamento BERGAMO -- Nelle scuole bergamasche la musica ha un ruolo importante. Con questa motivazione i ...

Pirovano striglia la Provincia: qui non c’è abitudine ai computer

Il presidente della Provincia Ettore Pirovano BERGAMO -- "Risibile. In questo ente non si è abituati molto a usare i computer ...