iscrizionenewslettergif
Politica

Clamoroso in Regione: il riconteggio delle schede rimette in corsa Pagnoncelli e Macconi

Di Redazione21 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Marco Pagnoncelli

Marco Pagnoncelli

MILANO — La mancata consegna delle nomine ai consiglieri regionali, passaggio d’investitura fondamentale prima della formazione della giunta, aveva fatto pensare gli osservatori più attenti. E i dubbi erano più che giustificati visto che, è notizia dell’ultim’ora, la composizione del consiglio regionale rischia di ritornare in discussione.

Tutto ha origine dal riconteggio delle schede chiesto dalla formazione di Beppe Grillo e dal Pdl. Ebbene, dal nuovo conto risulta che il Movimento 5 stelle ha ottenuto il 3 per cento dei voti e quindi ha diritto a due consiglieri al Pirellone. Il che, tradotto in soldoni, significa che automaticamente entra in consiglio regionale tutta la seconda parte del listino del presidente Formigoni, fra cui Pietro Macconi e Marco Pagnoncelli.

Dal nuovo conteggio, infatti, risulta che Formigoni ha ottenuto 39 consiglieri invece dei 41 precedenti. Per garantire la governabilità con oltre il 60 per cento dei voti, dunque, il meccanismo gli attribuisce un premio di maggioranza corrispondente a tutta la seconda parte del listino bloccato. Entrano dunque di diritto in consiglio regionale Marco Pagnoncelli, nono del listino del presidente e Pietro Macconi, decimo in lista.

Pirovano striglia la Provincia: qui non c’è abitudine ai computer

Il presidente della Provincia Ettore Pirovano BERGAMO -- "Risibile. In questo ente non si è abituati molto a usare i computer ...

Riconteggio, dentro o fuori? Ore di trepidazione per Pagnoncelli e Macconi

Il Pirellone, sede della Regione Lombardia MILANO -- Sono ore di trepidazione al Pirellone in attesa che la Corte d'appello si ...