iscrizionenewslettergif
Politica

Fini come Casini: attacco alla Lega al Nord

Di Redazione20 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Casini e Fini

Casini e Fini

ROMA — A sentirlo parlare così sembra di stare ad ascoltare Casini durante la scorsa campagna elettorale, quando il leader centrista venne a Bergamo e dal pulpito d’illuminato dichiarò che l’Udc al Nord era lo sbarramento contro lo strapotere della Lega. Poi le elezioni andarono come andarono, tanto che il leader dei moderati si eclissò e pare che l’ultima volta l’abbiano visto alla Maldive. Ora Fini, con una tattica simile, vorrebbe indebolire il patto fra Pdl e Lega al Nord.

“La Lega è un alleato strategico, importante e leale, ma oggi nessuno può dire che non sia diventata il dominus della coalizione”. Parlando ai parlamentari a lui vicini, Gianfranco Fini ha affrontato così il cuore politico del suo dissenso rispetto a Silvio Berlusconi. “Dobbiamo discutere del ruolo che ha assunto la Lega, e del ruolo del nostro partito: c’è stata scarsa attenzione alle questioni sociali, il sud è scomparso dall’agenda politica. Tutti temi che invece un grande partito nazionale come il Pdl deve affrontare”. E invece lo stato attuale del partito “non è in sintonia con il progetto iniziale”.

Fini: non vado via ma non taccio, Berlusconi accetti il dissenso

Gianfranco Fini ROMA -- "Non ho nessuna intenzione di togliere il disturbo, nè tantomeno di stare zitto. ...

Provincia: errore procedurale, salta la discussione sul Bilancio. Pirovano infuriato

La sede della Provincia in via Tasso BERGAMO -- Chi lo conosce bene giura di averlo visto poche volte così arrabbiato. Il ...