iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Richiuso fino a martedì lo spazio aereo, Ryanair ferma fino a mercoledì

Di Redazione19 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli aerei Ryanair restano a terra fino a mercoledì

Gli aerei Ryanair restano a terra fino a mercoledì

ORIO AL SERIO — Lo spazio aereo italiano è stato aperto questa mattina alle ore sette e richiuso solo due ore dopo, alle 9. Parlando a Rtl il responsabile dell’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile) Riggio ha spiegato: “Purtroppo gli ultimi due bollettini meteo hanno ribaltato le buone notizie di ieri sera, costringendoci a ordinare la chiusura immediata dei cieli del nord del nostro Paese dalle 9.00. In attesa di almeno due bollettini univoci – ha aggiunto – non si volerà da e per il Nord Italia almeno fino alle 20.00”.

Ai passeggeri con biglietto da o per altre destinazioni dell’Europa centrale o del Nord, Alitalia suggerisce di controllare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto, collegandosi al sito Internet www.alitalia.it o chiamando il numero verde 800.650055.

La riapertura dello spazio aereo del Nord Italia è stata anticipata sulla base del bollettino «Met Office – Volcanic Ash Advisory Centres», circa lo stato della nube vulcanica islandese, è risultato confermato il miglioramento della situazione sull’area del Nord Italia. Pertanto l’ente nazionale per l’aviazione civile ha disposto la riapertura dell’intero spazio aereo italiano a tutti i voli, a partire dalle 7 di lunedì.

Gli aerei di Ryanair invece rimarranno a terra fino alle 7 di mercoledì. Lo ha deciso la compagnia aerea irlandese visto il perdurare della situazione atmosferica sfavorevole determinata dall’eruzione del vulcano islandese che ha riversato tonnellate di cenere nei cieli d’Europa.

Ryanair, ha confermato che sulla base delle attuali previsioni metereologiche e della continua emissione di cenere vulcanica nell’atmosfera sull’Islanda, ha deciso di cancellare tutti i voli programmati da/per il Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, Belgio, Olanda, Francia, Germania, Polonia e gli stati baltici, fino alle 13.00 di mercoledì 21 aprile. I voli Ryanair in partenza dalla Spagna, le Isole Canarie e le Isole Baleari, il Sud Italia (compresi Pisa, Roma, Sardegna e Sicilia), Malta e Nord Africa continueranno ad operare solo rotte domestiche e verso il sud. Queste informazioni sono basate sulle attuali e stabili condizioni metereologiche e sul continuo rilascio di cenere vulcanica potenzialmente pericolosa sulle Isole Britanniche, la Scandinavia e l’Europa.

Ryanair comunica che decisione è stata presa per permettere ai passeggeri di fare domanda per un completo rimborso o per riprenotare voli che opereranno nella prossima settimana, quando Ryanair spera che le migliorate condizioni atmosferiche permettano di riprendere il normale servizio di volo.

In considerazione della situazione di estrema incertezza, si rinnova ai passeggeri l’invito a consultare i siti internet delle compagnie aeree che operano collegamenti con i Paesi interessati per ottenere aggiornamenti in tempo reale.

Vulcano: a Orio cancellati cinquanta voli e domani il bis

La colonna di fumo che si alza dal vulcano updated ORIO AL SERIO -- Sono una cinquantina i voli cancellati da e per l'aeroporto ...

Si torna a volare, ma solo in alcune zone. Allarme nuova nube

Oggi si torna a volare ORIO AL SERIO -- Dalle 8 di stamattina in Europa si tornerà a volare, in ...