iscrizionenewslettergif
Politica

Sale Gamec cancellate, Paganoni e Vertova esultano

Di Redazione16 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Parco Suardi

Il Parco Suardi

BERGAMO — La decisione del Credito Bergamasco di non costruire più le sale espositive nel parco Suardi allargato ha suscitato grandi entusiasmi nell’opposizione di centrosinistra che parla di “giorno felice” per la città, e “sconfitta per l’amministrazione Tentorio”. Ecco i commenti dei consiglieri comunali Simone Paganoni e Pietro Vertova, rispettivamente Lista Bruni e indipendente nei Verdi. Di tutt’altro avviso invece il collega di banco ed ex sindaco Roberto Bruni che spera che il Credito Bergamasco ci ripensi.

“E’ una pessima notizia, una cosa molto grave, una perdita per la città afferma Tentorio ma, visto la grande mobilitazione (le migliaia di firme raccolte, le adesioni ai gruppi di salvaguardia degli orti, le centinaia di persone che hanno voluto condividere questa battaglia anche visitando gli orti in queste ultime settimane, le manifestazini e le decine di commenti negativi e/o lettere a riguardo) credo invece sia una sconfitta del “palazzo” e una grande vittoria della gente, del verde storico e del nostro patrimonio”.

“Un giorno felice per Bergamo reso ancor più felice dalle dichiarazioni del Presidente Zonca quando afferma che Bergamo non perderà il dono offerto dalla Fondazione poichè verrà ora utilizzato per importanti iniziative di carattere storico, culturale ed artistico, ovvero per significativi interventi nell’ambito della solidarietà sociale ovvero infine a sostegno di qualificati programmi di ricerca medico/scientifica”.

“Migliaia di cittadini, in questi mesi, hanno fatto sentire la loro voce a sostegno degli orti, della loro bellezza e della necessità di non edificare in quell’area, ritenendola testimonianza preziosa della storia della nostra città e, in quanto tale, degna di tutela. Bergamo oggi riceve quindi un doppio regalo: il dono della Fondazione (destinato ad altro/i progetti per la nostra città) e gli orti che finalmente andranno ad ingrandire di oltre 10.000 mq il parco Suardi garantendo un ulteriore ricco polmone verde per la nostra città e i nostri figli”, conclude il consigliere d’opposizione.

Toni entusiastici anche da parte del consigliere comunale Pietro Vertova, indipendente nei Verdi: “Si tratta di un fallimento clamoroso di Tentorio e Pezzotta. Prima accettano in modo acritico il dono super-condizionato della Fondazione del Credito Bergamasco per la nuova “sala Creberg”, compiendo un grave strappo istituzionale di cui i cittadini si sono immediatamente resi conto. Suonava proprio come una decisione “al di là” della volontà collettiva. Poi, nonostante le continue forzature messe in atto nei confronti del Consiglio comunale e della Comissione Paesaggio (quasi da non permettere una seria valutazione paesaggistica del progetto), la Giunta Tentorio dimostra una tale incapacità politico-amministrativa da far recedere la Fondazione del Credito Bergamasco dai suoi propositi”.

“Si tratta di una bella vittoria per la città di Bergamo. Da un lato, si é evitato di costruire una brutta struttura in un’area splendida della città, struttura che avrebbe rovinato gli “Orti Storici” e il Parco Suardi. Dall’altro, grazie alla mobilitazione di tante persone, gli Orti storici sono stati riscoperti in questi mesi dai cittadini di Bergamo. Bisogna andare avanti sulla strada della valorizzazione di quell’area con l’inclusione nel Parco Suardi, sviluppando un piano di urbanistica partecipata che ridefinisca il ruolo diegli Orti nella Bergamo del 2010″, prosegue Vertova.

“Occorre ora continuare a dire “NO” alla trasformazione edilizia del complesso delle ex-Canossiane in via San Tomaso e alla prevista strada che dovrebbe attraversare il Parco Suardi (prima osteggiata e poi votata dalla Lega Nord). Si tratta di una brutta speculazione edilizia a cui occorre continuare ad opporsi per poter sviluppare una nuova idea popolare di città” chiosa il consigliere del centrosinistra.

L’assessore provinciale Lanzani: speriamo in un assessore leghista al Pirellone

L'assessore provinciale all'Expo Silvia Lanzani BERGAMO -- "E' una speranza di tutta la Lega bergamasca quella di avere un nostro ...

Arnoldi: sulle società della Provincia Bettoni è stato buggerato

Il primo coordinatore provinciale di Forza Italia a Bergamo, Gianantonio Arnoldi BERGAMO — “Ma lo vedete Bettoni che parla di multiutility, castelli societari e quant’altro…? No, ...