iscrizionenewslettergif
Politica

Sorte (Pdl): siano i consiglieri provinciali a vigilare sulle società partecipate

Di Redazione13 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessandro Sorte

Alessandro Sorte

BERGAMO — “I dati emersi dal dossier illustrato dal presidente Pirovano sul tema delle società partecipate sono molto preoccupanti: numeri alla mano i fondi destinati a queste società negli ultimi cinque anni e stanziati dalla Provincia di Bergamo ammontano a circa 62 milioni di euro per dei ricavi che invece si aggirano intorno ai 3 milioni di euro. È indiscutibile che dalle partecipate i cittadini hanno tratto ben pochi benefici”. Lo ha detto il consigliere provinciale del Pdl Alessandro Sorte.

“La nostra politica è chiara e netta – continua Sorte -, laddove è possibile è necessaria la chiusura immediata delle società inutili, in tempi non sospetti il popolo della libertà aveva messo come priorità del programma del presidente Pirovano la razionalizzazione dei costi della galassia delle partecipate. Ma è altrettanto evidente che questa politica deve essere portata avanti con responsabilità e accortezza per evitare ulteriori perdite”.

“È indispensabile dunque l’impegno di tutte le autorità interessate per vendere una parte delle società e per risanarne altre predisponendole alla vendita – prosegue il consigliere provinciale del Popolo della Libertà – qualora risulti impossibile la cessione immediata. In una situazione così delicata è giusta e doverosa un’analisi critica verso le scelte di chi ci ha preceduto ma sarebbe autolesionistico esaurire la propria azione politica al biasimo e alla condanna (nonostante sia chiaro il fallimento di questa politica “del pubblico che ha voluto fare il privato”) anche perché i danni risulterebbero maggiori: riassestiamo le partecipate, vendiamole e recuperiamo i soldi dei cittadini”.

“É indispensabile quindi svolgere un efficace lavoro di squadra, anche coinvolgendo e responsabilizzando i consiglieri provinciali, eletti dal popolo, affinché siano sentinelle dei risparmi dei cittadini soprattutto in questa materia ancora così oscura. Sarebbe opportuno visto la gravità dei numeri convocare un consiglio provinciale specifico sull’analisi del dossier del Presidente Pirovano ancora prima di rivolgersi alla stampa” chiosa Sorte.

Regione, toto-assessori: rispuntano Saffioti e Macconi

L'aula del consiglio regionale updated BERGAMO -- Se il numero di assessori si scegliesse in base al peso demografico ...

Il Pd: basta polemiche, Pirovano presenti il bilancio della Provincia

La sede della Provincia di Bergamo BERGAMO -- "Abbiamo letto le ennesime dichiarazioni del presidente Pirovano su quello che ormai possiamo ...