iscrizionenewslettergif
Politica

Il Pd: basta polemiche, Pirovano presenti il bilancio della Provincia

Di Redazione13 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede della Provincia di Bergamo

La sede della Provincia di Bergamo

BERGAMO — “Abbiamo letto le ennesime dichiarazioni del presidente Pirovano su quello che ormai possiamo definire il bilancio fantasma dell’amministrazione provinciale a guida leghista, e sinceramente riteniamo che sia ora di uscire da una eterna disputa tra Pirovano e Bettoni, della quale a noi e ai bergamaschi non interessa nulla”. Lo dicono i consiglieri provinciali del Pd Alberto Vergalli e Matteo Rossi in un comunicato stampa.

“Pirovano – si legge nel documento – ha chiamato in causa il peso eccessivo delle partecipate sul bilancio della Provincia. Il suo fervido attacco, più da consigliere di opposizione che da Presidente in carica, viene ripetuto ormai da 1 anno come un mantra propiziatorio senza che poi segua alcun fatto concreto. Crediamo sia ora di interrompere questo ripetuto giochino che vede il presidente leghista governare protestando: ognuno occupi il proprio ruolo”.

“Dopo essersi dichiarato soddisfatto del risveglio delle opposizioni Pirovano ci faccia una sorpresa: si svegli lui, e metta finalmente sul tavolo idee e progetti, se ne ha. Cerchiamo di discutere del futuro della Provincia. Pirovano si decida a tirare fuori il bilancio, di cui nessuno ancora sa nulla. Fuori i numeri, fuori le cifre, fuori le idee. Le commissioni consiliari non sono state ancora convocate se non per approvare il consuntivo del 2009, ma del bilancio previsionale ancora non vi è traccia, a due sole settimane dal termine di approvazione del 30 aprile. Pirovano non creda di poter farci discutere in due ore dove destinare le centinaia di milioni di euro del bilancio della Provincia: in discussione ci sono i soldi dei contribuenti bergamaschi”, continuano i consiglieri d’opposizione.

“La nostra posizione è chiara: basta con gli spot, basta con le giustificazioni, basta con il passato, basta con i pesci d’aprile, parliamo di cose serie. Pirovano ci dica quali devono essere a suo avviso le priorità sulle quali investire le risorse. Ci dica se intende sostenere le famiglie e le imprese con un fondo di solidarietà – su cui è stato impegnato all’unanimità da tutto il consiglio provinciale su proposta dell’opposizione – e se intende mettere risorse fresche nei confidi per agevolare il credito alle piccole e medie imprese bergamasche. Ci dica ancora che ruolo vuole far svolgere alla Provincia in Sacbo. Ci spieghi se il tanto sbandierato tavolo per Expo 2015 porterà o meno qualche vantaggio per il nostro territorio. Ci informi sulle prospettive e sui finanziamenti dei progetti infrastrutturali, a partire dal collegamento ferroviario Bergamo-Orio. Pirovano cominci a governare e ci dica, finalmente, se ha in testa qualche idea per il futuro della nostra Provincia”, concludono Vergalli e Rossi.

Sorte (Pdl): siano i consiglieri provinciali a vigilare sulle società partecipate

Alessandro Sorte BERGAMO -- "I dati emersi dal dossier illustrato dal presidente Pirovano sul tema delle società ...

Paura sul volo Alitalia con a bordo Jannone

Un airbus dell'Alitalia in decollo LINATE -- Questioni di minuti, ma di minuti che ti gelano il sangue. E' stato ...