iscrizionenewslettergif
Salute

Contro l’ictus due ore a passeggio

Di Redazione13 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Donne che passeggiano

Donne che passeggiano

Camminare almeno due ore a settimana. Sembra basti davvero poco per ridurre il rischio di incorrere in un ictus.

Secondo uno studio pubblicato su Stroke, una delle riviste dell`American Heart Association, realizzato dai ricercatori della Harvard School of Public Health a Boston guidati da Sattelmair Jacob, le donne che passeggiano regolarmente riducono del 30% la possibilità di essere colpite da ictus.

Lo studio ha analizzato i dati di 39.315 operatrici sanitarie statunitensi dell’ età media di 54 anni: sembra ormai certo che camminare due o più ore alla settimana abbassi il rischio di ictus di quasi un terzo, e la percentuale arriva al 57% per quanto riguarda l’ ictus emorragico.

Precedenti studi hanno rilevato che le persone attive hanno tra il 25 e il 30% di probabilità in meno di avere un ictus rispetto alle persone inattive. “Anche se il rapporto esatto tra diversi tipi di attività fisica e diversi sottotipi di ictus non è chiaro – conclude Sattelmair – i risultati di questo studio indicano che l’ attività del camminare, in particolare, è associata a più basso rischio di ictus”. Secondo l’ American Heart Association gli adulti dovrebbero fare almeno 150 minuti a settimana di esercizi fisici di moderata intensità, o 75 minuti di intensa attività aerobica.

Tumore alla cervice: il vaccino allontana le recidive

Vaccino contro il papilloma virus Ottime notizie per chi ha subito un intervento per tumore alla cervice. Stando a recentissimi ...

Ospedali Riuniti: la Gastroenterologia compie 10 anni

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo Si terrà domani alle 18 in Sala Greppi la serata organizzata dall’Associazione Amici del trapianto ...