iscrizionenewslettergif
Politica

Misiani (Pd): i sindaci lombardi dicono basta alla Lega

Di Redazione8 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Misiani

Antonio Misiani

ROMA — Sulla manifestazione dei sindaci lombardi che questa mattina hanno protestato contro le rigidità del patto di stabilità, fioccano i commenti. Ecco quello del deputato bergamasco del Partito Democratico Antonio Misiani.

“La manifestazione di centinaia di sindaci lombardi di tutti i colori politici contro il Patto interno di stabilità è un fatto eclatante – dice Misiani -. La Lega di lotta e di governo, federalista sul territorio e centralista a Roma, ha di che riflettere: la rivolta dei primi cittadini del Nord è la dimostrazione che sul federalismo il governo di cui fa parte finora ha prodotto solo chiacchiere, mentre gli enti locali stanno soffrendo la stretta finanziaria più dura di sempre. Di fronte alla peggiore crisi dal dopoguerra i comuni e le province si sono trovati con le mani legate, poiché il Patto ha impedito loro di investire i soldi che pure avevano in cassa”.

“Questa situazione – che definire paradossale è poco – nel 2009 ha provocato un vero e proprio crollo degli investimenti a livello locale, che rappresentano più di metà del totale degli investimenti pubblici. L’esatto contrario di quanto serviva per arginare la recessione. Ora è tempo di raccogliere il grido di allarme dei sindaci: le regole del Patto vanno riviste e rese più flessibili, così come da tempo chiedono il PD e le associazioni delle autonomie locali”, conclude il deputato del centrosinistra.

Berlusconi apre all’Udc: ritorni al nostro fianco

Pierferdinando Casini e Silvio Berlusconi ROMA -- Un'apertura senza precedenti negli ultimi mesi. Silvio Berlusconi ha decisamente aperto un porta, ...

Valbrembana, chiude Equitalia: la Lega interroga il ministro

Una sede Equitalia ZOGNO -- La chiusura dell'unico ufficio Equitalia della zona, quello di Zogno, rischia di creare ...