iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi apre all’Udc: ritorni al nostro fianco

Di Redazione8 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierferdinando Casini e Silvio Berlusconi

Pierferdinando Casini e Silvio Berlusconi

ROMA — Un’apertura senza precedenti negli ultimi mesi. Silvio Berlusconi ha decisamente aperto un porta, probabilmente l’ultima, all’Udc, il partito di Pierferdinando Casini uscito decisamente perdente alle ultime elezioni regionali. “Ci sono tutte le condizioni perchè l’Udc possa fare una scelta. Noi siamo aperti al confronto con loro nella prospettiva di un ritorno dell’Udc nei moderati al nostro fianco”.

Berlusconi lo ha detto ufficialmente durante una conferenza stampa questo pomeriggio a Palazzo Grazioli. “Abbiamo preso atto – ha spiegato il premier – che quando l’Udc, andando contro la propria appartenenza al Ppe, si aggrega alla sinistra, dimezza i propri voti, come è accaduto in Piemonte, o perde il 30 per cento. Mentre se si unisce a noi aumenta i propri voti, come è accaduto in Campania e in Calabria”. Queste, quindi, le condizioni sulla base delle quali Berlusconi invita il partito di Casini a un ritorno nel centrodestra.

Che Berlusconi fosse disponibile ad un’apertura nei confronti dell’Udc lo aveva anticipato ieri Maurizio Lupi. In un’intervista ad Avvenire, il vicepresidente della Camera aveva invitato l’Udc a tornare ad allearsi con il Pdl “anche mantenendo il proprio simbolo”.

“È giusto fare un’apertura e Berlusconi, vedrete, la farà… Il premier è un leader responsabile, lungimirante, capace di riconoscere i meriti delle persone e la forza delle scelte” aveva detto Lupi. Tre le condizioni poste dal Pdl per un ritorno dei centristi: il bipolarismo è una realtà, inutile pensare di tornare indietro, l’Udc non ha un futuro a sinistra e i pregiudizi anti-leghisti non hanno più ragion d’essere.

LEGGI ANCHE
Arnoldi: il Pdl apre, ultima possibilità per l’Udc

Diktat di Fontana: bloccata la delibera sulle tariffe in suolo pubblico

Il consiglio comunale BERGAMO -- E' bastato il diktat di Gregorio Fontana a far cambiare orientamento al Pdl ...

Misiani (Pd): i sindaci lombardi dicono basta alla Lega

Antonio Misiani ROMA -- Sulla manifestazione dei sindaci lombardi che questa mattina hanno protestato contro le rigidità ...