iscrizionenewslettergif
Università

Seminario sulla crisi finanziaria

Di Redazione6 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Veduta della sede di via dei Caniana

Veduta della sede di via dei Caniana

“La crisi finanziaria e le conseguenze”. Questo il titolo del primo incontro organizzato dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Bergamo per giovedì 8 aprile alle ore 15 in Sala Galeotti, sede di Via dei Caniana.

L’evento è organizzato in collaborazione con il Consiglio Notarile di Bergamo il Credito Bergamasco e con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati e dell’ Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, nonché di Confindustria Bergamo. Si tratta di un nuovo ciclo di incontri intitolati a “Le regole e i modi dell’impresa”, diretti all’approfondimento in particolare di argomenti di diritto bancario e finanziario, in tema di riforma del mercato finanziario e rapporti tra banche e clienti.

Tra l’8 aprile e l’8 giugno 2010 si tengono in particolare cinque appuntamenti pomeridiani, tutti presso la Sala Serio Galeotti dell’Università degli studi di Bergamo, dedicati alla trattazione, con taglio anche interdisciplinare, di profili diversi della materia in discussione. Con l’intervento di autorevoli relatori si affrontano in particolare questioni di immediata attualità, da risolvere anche attraverso il dialogo con i professionisti e gli operatori del settore, nonché con esponenti del mondo istituzionale coinvolto.

Il filo conduttore è l’intento di elaborare un quadro, il più possibile approfondito, della regolamentazione generale del rapporto che si instaura tra il cliente e la banca nell’operazione finanziaria, sia avendo riguardo all’ipotesi in cui il privato sia coinvolto quale risparmiatore, sia in quella che lo vede quale percettore e utilizzatore di provvista bancaria. Per giungere a tale risultato è stabilito un percorso che parte da uno sguardo alla recente crisi intervenuta nel settore finanziario e prosegue attraverso l’analisi delle principali occasioni di instaurazione del rapporto banca-cliente, esaminando la normativa a esse dedicata e pure valutando – come l’intitolazione del ciclo di incontri richiede – i riflessi della medesima normativa sul piano dei “modi” dell’attività finanziaria, cioè dell’organizzazione d’impresa.

Dopo l’incontro sulla crisi finanziaria e le sue conseguenze, si terranno quelli sull’organizzazione dell’intermediario e la tutela dell’investitore, la trasparenza bancaria e il rapporto banca-cliente, nonché gli ultimi due sul finanziamento dei privati, dedicati ai temi del mutuo bancario e del credito al consumo.

Direttori scientifici del ciclo di incontri sono i titolari della cattedra di Diritto commerciale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Bergamo, professori Enrico Ginevra e Vincenzo De Stasio, e il dott. Pier Luigi Fausti, presidente del Consiglio Notarile di Bergamo. Sono invitati a parteciparvi soprattutto gli esponenti del mondo professionale – principalmente notai, avvocati e dottori commercialisti (con riconoscimento per ciascuna categoria di crediti formativi) – e del mondo bancario e finanziario. I pomeriggi sono concepiti anche come occasione di approfondimento per gli studiosi delle materie coinvolte nell’iniziativa, quali professori, ricercatori, assegnisti di ricerca, dottorandi e cultori.

Ecco la mappa scientifica del voto

Carta 2a Immigrazione In occasione delle elezioni del 28-29 marzo 2010, il gruppo di ricerca del Laboratorio Cartografico ...

Seminario su De Amicis

Edmondo De Amicis "De Amicis, la questione sociale e la formazione". Questo il titolo del seminario previsto per ...