iscrizionenewslettergif
Sport

La speranza continua: Atalanta batte Siena 2-0

Di Redazione3 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La rete del 2-0 firmata Ferreira Pinto (foto Mariani)

La rete del 2-0 firmata Ferreira Pinto (foto Mariani)

BERGAMO — Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Atalanta supera 2-0 il Siena senza troppe difficoltà e si regala una Pasqua di speranza visto che la Lazio viene bloccata in casa dal Napoli e il Bologna crolla come previsto a Milano con l’Inter.

I nerazzurri sono subito propositivi, Valdes sulla sinistra viene cercato immediatamente dai compagni e il suo cross a centro area viene girato sul fondo da Amoruso: gli uomini di Malesani sembrano patire la spinta atalantina, Larrondo al 9′ spedisce in curva un destro in corsa che serve più che per alleggerire la pressione che per spaventare Consigli.

Il tema tattico della partita è chiaro fin da subito, i senesi si difendono aspettando l’Atalanta e la sensazione diffusa è che serva una magia per schiodare il risultato a occhiali. Detto, fatto. Minuto 15′, Capelli sradica un gran pallone a Maccarone e riparte, rifinitura di Tiribocchi per Valdes che dai 22 metri si aggiusta la palla e gioca di sponda sul palo facendo esplodere il Comunale.

Lo svantaggio costringe il Siena ad uscire dal guscio, al 27′ disimpegno volante sbagliato di Peluso intercettato da Reginaldo, palla in mezzo che Consigli smanaccia corta e Maccarone spedisce in curva.

La  partita vive di fiammate, al 30′ Amoruso spizza di testa per Ferreira Pinto che in mezza rovesciata cerca il palo lungo mandando fuori di pochi centimetri: il Siena è poca roba, Tiribocchi fa un gran lavoro spalle alla porta e al 41′ assiste alla grande Amoruso che appena entrato in area costringe Curci al miracolo in calcio d’angolo.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo, l’Atalanta manovra e al 53′ il Siena si rende per la prima volta pericoloso con Larrondo di testa ma Consigli è bravissimo a respingere: la risposta nerazzurra è affidata a Tiribocchi che cerca la rete al 55′, penetrazione in area conclusa malamente sul fondo. La pressione dei nerazzurri si affievolisce un po’, i toscani sembrano mettere fuori il naso e al 63′ costruiscono i presupposti per il pareggio con Vergassola che in piena area raccoglie un pallone vagante ma non trova lo specchio.

Mutti al 66′ mette “l’uomo mascherato” Doni al posto di Tiribocchi che non gradisce, a Bergamo esplode la contestazione al 69′ quando viene negato un rigore apparso solare ad Amoruso ma non passa nemmeno un minuto e l’Atalanta raddoppia: punizione di Guarente, torre di Manfredini e rete di Ferreira Pinto che chiude ogni discorso.

Radovanovic per lo stremato Valdes al 75′, un destro di Ferreira Pinto in curva al 78′ ed un aggancio volante di Larrondo al 83′ animano gli ultimi minuti di gioco poco prima che Guarente all’87’ centri l’incrocio dei pali con un fendente di sinistro che Curci osserva da lontano.

Atalanta – Siena 2-0

Reti: 15′ Valdes(A), 70′ Ferreira Pinto(A)

Atalanta: Consigli, Capelli, Manfredini, Bianco, Peluso, Ferreira Pinto, Guarente (91′ De Ascentis), Padoin, Valdes (75′ Radovanovic), Amoruso, Tiribocchi (66′ Doni). All.: Mutti

Siena: Curci, Rosi (72′ Calaiò), Cribari, Pratali, Del Grosso, Vergassola, Tziolidis, Reginaldo, Ghezzal, Maccarone, Larrondo. All.: Malesani

Ammoniti: Amoruso(A), Rosi(S), Guarente(A), Cribari(S), Pratali(S), Peluso(A)

Fabio Gennari

Sontuoso Albinoleffe, successo per 5-1 a Gallipoli

Simon Laner, autore del primo gol contro il Gallipoli LECCE -- Grande Albinoleffe, adesso alla salvezza manca veramente poco. Grazie ai tre punti conquistati ...

Manfredini imperioso, molto bene Capelli e Pinto

Thomas Manfredini (foto Mariani) BERGAMO -- Servivano tre punti per continuare a sperare, sono arrivati dopo una prestazione importante ...