iscrizionenewslettergif
Salute

Allarme per seni rifatti a rischio rottura

Di Redazione1 aprile 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Protesi mammarie a rischio rottura

Protesi mammarie a rischio rottura

Allarme in Francia a causa di una fabbrica di protesi mammarie al silicone difettate. Le protesi, secondo le autorità sanitarie, presentano un tasso di rottura doppio. Trentamila donne sono state invitate a contattare il loro chirurgo.

La frode è stata scoperta dall’Afssaps, agenzia dei prodotti sanitari che ha lanciato l’allerta. Nel mirino, le protesi PIP (Poly implant prothese), che si rompono con frequenza doppia di quella delle altre marche “senza apparente spiegazione”, ha spiegato Jean-Claude Ghislain, dirigente dell’agenzia.

“Gli impianti mammari di solito hanno una durata di vita di una decina d’anni – spiegano dall’Agenzia – ma nelle protesi in questione si assiste a rotture più frequenti e più precoci”. L’ispezione alla fabbrica di produzione ha consentito di scoprire che veniva utlizzato un gel di silicone non corrispondente a quello dichiarato.

Ortaggi contro il tumore alla prostata

Sessantenne Oltre 37mila nuovi casi l'anno. Parliamo del tumore alla prostata, i cui i principali fattori ...

Vita sana contro il tumore al seno

L'importanza della prevenzione Uno stile di vita più sano per prevenire il cancro al seno. Tre casi su ...