iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Poesie

“Natura” di Mario Luzi

Di Redazione31 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La terra e a lei concorde il mare
e sopra ovunque un mare più giocondo
per la veloce fiamma dei passeri
e la via
della riposante luna e del sonno
dei dolci corpi socchiusi alla vita
e alla morte su un campo;
e per quelle voci che scendono
sfuggendo a misteriose porte e balzano
sopra noi come uccelli folli di tornare
sopra le isole originali cantando:
qui si prepara
un giaciglio di porpora e un canto che culla
per chi non ha potuto dormire
sì dura era la pietra,
sì acuminato l’amore.

“Serenata indiana” di P.B. Shelley

shelleyNel primo dolce sonno della notte mi risveglio dai sogni in cui tu appari, quando sospira lievemente ...

“Non t’amo se non perché t’amo” di Pablo Neruda

BacioNon t'amo se non perché t'amo e dall'amarti a non amarti giungo e dall'attenderti quando ...