iscrizionenewslettergif
Politica

Vertova: e la città da movida dov’è?

Di Redazione30 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La movida. In Spagna

La movida. In Spagna

BERGAMO — La movida che non c’è. Potrebbe essere questo il titolo dell’interpellanza presentata dal consigliere comunale dei Verdi Pietro Vertova all’assessore alle Politiche giovanile del Comune Danilo Minuti.

Prendendo spunto da una conferenza stampa in cui l’assessore aveva dichiarato di volere una “Bergamo da movida”, suscitando peraltro le perplessità di diversi residenti, Vertova chiede a Minuti “come mai ha abbandonato il progetto”.

Non che la cosa sia indispensabile alla sopravvivenza del genere umano. Tuttavia Vertova fa notare che l’ipotesi di una nuova stagione di rivitalizzazione e divertimento in città è ben lontana da venire (il che non è male per i sonni dei residenti – ndr).

Ma Vertova insiste: “Nelle linee programmatiche presentate dalla Giunta – scrive, polemizzando con l’assessore – non si fa alcun riferimento all’idea Bergamo da Movida né al Tavolo interassessorile sulla movida che era (forse) stato istituito, e durante il dibattito sulle linee programmatiche l’assessore Minuti ha glissato sul tema”.

Per questo Vertova si domanda che fine abbia fatto il progetto. E se il cosiddetto “Tavolo interassessorile sulla movida” sia mai stato convocato (ed eventualmente cosa abbia prodotto). Inoltre il consigliere dei Verdi chiede all’assessore “se non ritenga opportuno organizzare una conferenza stampa per spiegare alla città i motivi della rinuncia alla rivitalizzazione della città e alla movida”.

In Italia le 6 regioni più importanti al centrodestra

Com'era e com'è l'Italia ROMA -- Il centrodestra ha vinto nettamente le elezioni regionali del 2010 grazie alla squadra ...

Comunali: eletti gli 8 sindaci, a Clusone vince Olini

ClusoneBERGAMO -- Sono terminati anche gli scrutini negli 8 Comuni della Bergamasca in cui si ...