iscrizionenewslettergif
Sport

Ottima prova corale, Mutti interviene troppo tardi

Di Redazione28 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Jaime Valdes

Jaime Valdes

TORINO — Una delle migliori prestazioni corali delle ultime trasferte. Tante sufficienze, pochi errori e due gol subiti per episodi più che per reali meriti avversari. Nel momento migliore dei nerazzurri, il tecnico Mutti non opera alcun cambio per dare il colpo di grazia e nel finale Felipe Melo firma la beffa.

Consigli 6: Subisce un gran gol su punizione da Del Piero al 30′, la Juventus combina poco e nella seconda vera occasione Felipe Melo lo buca sul secondo palo: pomeriggio con poco lavoro e tante delusioni.

Garics 6,5: Meno propositivo di altre volte nella prima frazione, il secondo tempo offre un altro registro e i risultati si vedono. Chiusura strepitosa al 70′ su Trezeguet solo davanti a Consigli, partita positiva.

Manfredini 6,5 : Attento e preciso nelle chiusure, la Juve segna su punizione e su un colpo di testa fortuito quindi conti alla mano il suo lavoro è pienamente sufficiente.

Bianco 6,5: Non c’è grosso lavoro dalle sue parti, ad inizio ripresa si sgancia su un corner e al 51′ per poco segna il vantaggio: nel complesso piace, come il compagno di reparto.

Peluso 7: Bene sia dietro che in attacco, al 42′ mette in mezzo un cross al bacio per l’accorrente Amoruso che è in ritardo davvero di poco. Ottima prestazione anche in difesa nel secondo tempo, amnesia che gli costa il giallo al 60′. (83′ Volpi sv)

Ferreira Pinto 5,5: Un po’ in ombra nel primo tempo, serve a Tiribocchi un buon pallone ma nel finale sparisce un po’ ma ad inizio ripresa conclude subito di sinistro senza trovare il bersaglio grosso. Il cambio con Ceravolo forse si poteva fare prima.(87′ Ceravolo sv)

De Ascentis 6,5: Solita quantità nella zona nevralgica del campo, si becca un giallo al 29′ ma continua senza problemi a fare legna e fino a dieci minuti dalla fine è uno dei padroni del centrocampo.

Padoin 7,5: Senza Guarente si prende sulle spalle la responsabilità di ripartire velocemente e ci riesce spesso con ottimi risultati: l’assist di 35 metri per Amoruso in occasione dell’1-1 è una perla, un paio di conclusioni meritavano miglior fortuna.

Valdes 7,5: Parte bene, si conferma sui livelli delle ultime gare e il primo squillo arriva al 25′ con l’assist a Ferreira Pinto da cui nasce la bella occasione di Tiribocchi. Punizioni, aperture al bacio e tante iniziative: unica pecca la precisione, avesse anche quella staremmo a raccontare un trionfo.

Amoruso 6: Non ci sono tanti palloni giocabili in area, il primo arriva al minuto 42′ ma lui è leggermente in ritardo. Si rifà subito dopo insaccando allo scadere il suo primo gol con la maglia della Dea. Ripresa sotto tono, l’assenza di alternative lo costringe agli straordinari con il terzo match intero della settimana.

Tiribocchi 6: Si muove molto diligentemente, la prima vera occasione del match capita sul suo sinistro ma Manninger si oppone. Corre di più rispetto al compagno, spesso ripiega fin dentro la propria trequarti campo e si guadagna la pagnotta.

All. Mutti 5: Giochi in casa della Juve, i tuoi ragazzi sfondano praticamente ovunque nell’uno contro uno e quando la spinta fisiologicamente si affievolisce non intervieni? L’inserimento di Ceravolo, abilissimo nel puntare l’uomo è colpevolmente tardivo, nel finale si doveva fare qualcosa in più per aiutare i giocatori a tenere l’importantissimo pareggio.

Fabio Gennari

Atalanta che peccato, la Juve vince 2-1 senza merito

Il tecnico atalantino Bortolo Mutti TORINO -- Una sconfitta pesante, immeritata e sicuramente evitabile. Nel giorno in cui Udinese,Catania e ...

La Foppa chiude in bellezza: Novara battuta 3-2

Il sestetto di Bergamo NOVARA -- Vincere aiuta a vincere, almeno così dicono. Più che un normale detto popolare ...