iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Villa di Serio: centrale elettrica più piccola e potente

Di Redazione25 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una centrale a ciclo combinato

Una centrale a ciclo combinato

VILLA DI SERIO — L’aspetto inquietante di quella centrale elettrica – soprattutto di notte, sembrava Bladerunner – potrebbe cambiare. Sì perché il gruppo Italcementi ha deciso di rimpicciolire l’installazione di Villa di Serio, pur aumentandone la capacità di produrre energia elettrica.

La centrale – costruita nel 1954 e che ha causato più di un disagio ai residenti della zona – passerà dagli attuali 46mila metri quadrati ai futuri 31mila. Sparirà il camino alto oltre cento metri, spariranno i tre maxicontenitori per oli combustibili che venivano utilizzati come combustibile per la centrale (verranno sostituiti da un’area verde) e la struttura verrà convertita interamente a metano a ciclo combinato. Il che significa che una delle due turbine funzionerà a metano, l’altra sfrutterà il vapore prodotto dalla prima.

In questo modo produrrà il doppio dell’energia prodotta attualmente fino ad arrivare a 190 megawatt. Per avere il gas necessario al suo funzionamento la centrale sarà allacciata a un gasdotto di 40 chilometri che la collegherà agli impianti della Snam di Casaletto di Sopra (provincia di Cremona). Il gasdotto – il cui progetto ha già provocato le rimostranze di residenti delle zone interessate – attraverserà 21 Comuni bergamaschi fino ad arrivare ai piedi della Val Seriana.

Aeroporto: ricavi in crescita del 5 per cento

L'aeroporto di Orio al Serio ORIO AL SERIO -- Il consiglio di amministrazione di Sacbo ha approvato il progetto di ...

Tamponamento sulla strada della Valseriana: 12 persone ferite

Incidente (immagine di repertorio) TORRE BOLDONE -- Maxi tamponamento sabato pomeriggio sulla strada vecchia della Valseriana, nel territorio di ...