iscrizionenewslettergif
Psicologia

Vacanze: la felicità è prima di partire

Di Redazione25 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vacanza da sogno

Vacanza da sogno

Manca ormai poco più di una settimana alle vacanze di Pasqua. E proprio in questi giorni, una ricerca dell’Erasmus University di Rotterdam e della Nhtv Breda University of Applied Sciences, pubblicato su Applied Research in Quality of Life, rivela che il principale picco di felicità in relazione a una vacanza è il momento prima della partenza. Al contrario, di ritorno dalle ferie, la differenza tra chi è partito e chi non ha goduto di una vacanza, è minima.

I ricercatori guidati di Jeroen Nawijn volevano scoprire se i vacanzieri fossero più felici degli altri e quanto durasse il beneficio di una vacanza. Il team ha coinvolto 1.530 olandesi, 974 dei quali aveva fatto una vacanza nel corso dello studio. Gli esiti? Sembra che l’organizzazione del viaggio produca effetti benefici, anche solo per l’idea dell’immaginare come sarà la vacanza. Purtroppo però la gioia svanisce in fretta. Al rientro i vacanzieri non sono più sereni di chi è rimasto a casa.

L’eccezione è solo nel caso si possa godere di un periodo di ferie particolarmente rilassante: in questo caso i benefici effetti vacanza si protraggono per due settimane. Il consiglio dei ricercatori è di non farsi prendere dallo stress del rientro e della routine quotidiana. E, per chi può, concedersi due o più brevi momenti di vacanza durante l’anno, piuttosto un solo lungo periodo.

Le donne sono sedotte da mento, labbra e zigomi

Un ragazzo attraente Mento, labbra e zigomi come si deve. E il gioco della seduzione è fatto.  Secondo ...

La solitudine fa male al cuore

Solitudine La solitudine fa male. E non solo all'umore. Secondo le ricerche dell' University of Chicago, ...