iscrizionenewslettergif
Politica

L’ex assessore Prosperini tenta il suicidio: mi sento un perseguitato

Di Redazione25 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Piergianni Prosperini

Piergianni Prosperini

MILANO — L’ex assessore allo Sport della Regione Lombardia, Piergianni Prosperini, ha tentato il suicidio nella sua abitazione di corso Garibaldi, a Milano. Intorno alle 8 di stamani si è ferito ai polsi e alle gambe mentre scriveva alcune lettere ai suoi familiari. La moglie, in casa in quel momento, si è accorta del gesto del marito e ha subito avvertito il 118.

Prosperini è stato trasportato in codice verde al pronto soccorso. L’ex amministratore avrebbe tentato di togliersi la vita procurandosi lesioni con un coltello, o forse un bisturi o un tagliacarte. Sul posto è intervenuta la Polizia.

Nella lettere ha chiesto scusa alla moglie e alla figlia parlando del suicidio in generale e sostenendo che non è da considerarsi un atto da condannare. Ai magistrati ha parlato della sua vicenda come “una persecuzione”. Le lettere sono state acquisite dalla Procura di Milano.

Prosperini era stato arrestato lo scorso dicembre per corruzione, turbativa d’asta e truffa in relazione a un presunto giro di tangenti legate alla promozione televisiva del turismo lombardo. L’ex assessore era ai domiciliari, dopo aver patteggiato con la Procura una pena di due anni e 10 mesi di reclusione e il risarcimento di 150mila euro.

Formigoni convinto: Pdl primo partito in Lombardia con 10 punti sulla Lega

Roberto Formigoni e Silvio Berlusconi MILANO -- "Il Pdl si conferma il primo partito in Lombardia e in Italia". Lo ...

Scotti (Pdl): porterò la gente dentro il partito

Carlo Scotti Foglieni BERGAMO -- Porterò la gente del partito e dentro il consiglio regionale. Sono queste le ...