iscrizionenewslettergif
Economia

Lo strano caso della benzina che cresce sempre prima del weekend

Di Redazione24 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Singolari le impennate della benzina prima del fine settimana

Singolari le impennate della benzina prima del fine settimana

BERGAMO — La benzina costa sempre di più. Il prezzo al litro ha superato abbondantemente quota 1,4 euro con un aumento pari al 16,9 per cento rispetto all’anno scorso. Lo denuncia l’Adoc che teme che con le vacanze di Pasqua ”ci possa essere un nuovo fenomeno speculativo, come accade solitamente a ridosso degli esodi”.

Sarà colpa del petrolio, che ogni tanto va in vacanza. Singolare l’andamento dei prezzi della scorsa settimana. Dopo l’ondata di rialzi che, a partire da giovedì, ha portato il prezzo della benzina a superare la soglia psicologica di 1,4 euro/litro, il fine settimana è stato relativamente tranquillo. A muoversi, sabato, solo Erg che, dopo avere applicato venerdi’ un rialzo (0,5 centesimi) piuù lieve delle altre compagnie, si è allineata al livello di Api/Ip e Tamoil portandosi a un millesimo dal market leader”.

Stando alla consueta rilevazione della Staffetta Quotidiana, “da sabato la compagnia della famiglia Garrone ha aumentato di 1 centesimo il prezzo del prodotto leggero attestandosi a 1,408 euro/litro.I prezzi della verde risultano cosi’ compresi tra 1,408 e 1,412 euro/litro, quelli del gasolio tra 1,234 e 1,239 euro/litro.Alla chiusura di venerdi’ sul mercato del Mediterraneo i prezzi dei prodotti raffinati sono risultati in calo, soprattutto sul gasolio”.

Il Creberg adotta card di sicurezza per i servizi online

La nuova card del Creberg Una card di sicurezza per i Servizi by (online e telefonici) del Credito Bergamasco, unica ...

Camera di Commercio: nominata la nuova giunta

La Camera di Commercio dI Bergamo BERGAMO -- E' stata nominata la nuova giunta di Camera di Commercio di Bergamo: otto ...