iscrizionenewslettergif
Sport

L’Albinoleffe si ferma sul palo: 0-0 a Sassuolo, espulso Mondonico

Di Redazione24 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Emiliano Mondonico

Emiliano Mondonico

MODENA — Albinoleffe, colpaccio sfiorato. Nella tana del Sassuolo gli uomini di Mondonico conquistano il secondo pareggio esterno nel breve volgere di tre giorni ma i rimpianti, questa volta, sono parecchi. Nonostante la posizione in classifica dei neroverdi allenati da Pioli, le azioni di rilievo che meritano attenzione sono tutte di marca seriana.

Marco Cellini, in campo dall’inizio con Torri, si fa vedere al 15′ con un destro repentino dal cuore dell’area di rigore ma la sfera termina sul fondo. La manovra del Sassuolo, nonostante uno sterile possesso palla, non produce particolari effetti e al 30′ è il capitano dell’Albinoleffe Previtali a rendersi pericoloso con un destro dal vertice alto dell’area grande che non trova il bersaglio grosso.

Poco prima del riposo, Cristiano dalla sinistra cerca ancora Cellini nell’area piccola, deviazione d’istinto che impegna Bressan e certifica la superiorità della Celeste nel computo delle occasioni create nonostante un sostanziale equilibrio dal punto di vista della manovra.

Il tecnico dei modenesi Pioli evidentemente scuote i suoi durante l’intervallo, alla ripresa non passano nemmeno dieci secondi e il Sassuolo costruisce con Quadrini la più nitida palla gol di tutta la partita: fuga in percussione sulla fascia sinistra, conclusione secca appena dentro l’area di rigore e Layeni (in campo al posto di Pellizzoli) che si salva in angolo grazie alla deviazione sul palo.

Scampato il pericolo, la squadra di Mondonico ricomincia a tessere la sua tela e con il passare dei minuti alza il baricentro. Cristiano al 68′ sfiora la rete con un velenoso tiro-cross smanacciato da Bressan, quattro minuti più tardi (72′) il tecnico dell’Albinleffe viene espulso da Trefoloni che nell’occasione appare troppo fiscale. Previtali finisce a terra dopo un contrasto a centrocampo, il capitano seriano era in anticipo e rimane steso dolorante senza che l’arbitro interrompa il gioco e i padroni di casa organizzano un attacco: Mondonico sbotta, dimostra il suo disappunto con ampi gesti e quando Trefoloni lo espelle applaude la condotta poco sportiva degli avversari.

Senza il condottiero in panchina, l’Albinoleffe prima rischia grosso con Quadrini che al 77′ salta Layeni ma non trova la porta e poi nel finale va vicinissimo al bersaglio grosso grazie al siluro di Bombardini (90′) che scuote l’incrocio dei pali a Bressan battuto. In pieno recupero Cissè becca due gialli in dieci secondi (giusto il primo, esagerato quello per proteste) e viene espulso, non succede più nulla e quando arriva il triplice fischio finale sono tutti scontenti: il Sassuolo per essere stato superato dal Cesena, l’Albinoleffe per non aver vinto una partita che si poteva tranquillamente conquistare.

SASSUOLO – ALBINOLEFFE  0-0

Sassuolo: Bressan, Polenghi, Rossini, Minelli, Donazzan (46′ Bianco), Valeri (63’ Fusani), Magnanelli, Salvetti (77′ Masucci), Quadrini, Martinetti, Noselli. All. Pioli.

Albinoleffe: Layeni, Cioffi, Piccinni, Luoni, Passoni, Previtali, Hetemaj, Cristiano (87′ Cissè), Bombardini, Torri (60′ Ruopolo), Cellini (82′ Garlini). All.: Mondonico.

Arbitro: Sig. Trefoloni di Siena.

Ammoniti: Donazzan(S), Rossini(S), Magnanelli(S), Piccinni(A), Cissè(A).

Espulsi: Mondonico(A) al 72′ e Cissè (A) al 91′.

Fabio Gennari

Atalanta, Bellini non recupera ma resta in ritiro

Gianpaolo Bellini ZINGONIA -- Garics si, Bellini no, Consigli forse. L'allenamento di rifinitura svolto martedì pomeriggio al ...

Dirigenti: l’Atalanta contatta lo juventino Castagnini

Renzo Castagnini, responsabile del settore giovanile bianconero BERGAMO -- Benchè non ci sia nessuna trattativa avanzata, la notizia è sicuramente interessante. Secondo ...