iscrizionenewslettergif
Politica

Calderoli manda in fumo le leggi inutili e 40mila incarichi negli enti pubblici

Di Redazione24 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro Calderoli appicca il fuoco alle carte

Il ministro Calderoli appicca il fuoco alle carte

ROMA — Ha acceso un lanciafiamme e 375mila leggi obsolete sono andate in fumo. Il gesto simbolico del ministro bergamasco della Semplificazione normativa Roberto Calderoli si è tenuto questa mattina alla caserma di vigili del fuoco di piazza Scilla, alle Capannelle di Roma.

“Ho mandato in cenere il muro di leggi obsolete che dalla fine di quest’anno non peseranno più sul bilancio dello Stato né sulla vita quotidiana di imprese e cittadini” ha detto il ministro – ho voluto con questo falò dare un’immagine appropriata al certosino ed attento lavoro svolto in quest’ultimo anno e mezzo. Ringrazio tutto il mio staff e in modo particolare i giovanissimi esperti della Unità per la semplificazione normativa. Un grazie particolare anche al comandante dei vigili che ci ha ospitati”.

Accanto al muro di atti normativi inutili bruciato anche due poltrone per simboleggiare il taglio di 40 mila incarichi di diversi enti pubblici.

Il Pd al presidio dei lavoratori Comital

Maurizio Martina NEMBRO -- Questa mattina una delegazione composta dal segretario regionale Maurizio Martina, dal consigliere provinciale ...

Bossi: il sorpasso della Lega sul Pdl è una cosa normale

Umberto Bossi e Silvio Berlusconi ROMA -- Le voci nei corridoi del potere, che danno la Lega in grande spolvero, ...