iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi: il sorpasso della Lega sul Pdl è una cosa normale

Di Redazione24 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Umberto Bossi e Silvio Berlusconi

Umberto Bossi e Silvio Berlusconi

ROMA — Le voci nei corridoi del potere, che danno la Lega in grande spolvero, in sorpasso sul Pdl al Nord, si rincorrono. Lo crede anche Umberto Bossi che oggi ha commentato: “È cosa abbastanza logica. Berlusconi non è preoccupato, anzi quasi quasi è contento perché siamo una forza stabilizzatrice rispetto alle altre forze di governo”.

Ma l’alleanza fra Lega e Pdl resta solida. “Silvio Berlusconi avrà le sue colpe, ma è anche dotato di «sensibilità popolare, ha la fede, su molte cose la pensa come la Lega e in un paio di occasioni ha salvato il Paese dal disastro, dicendo no alla famiglia ’orizzontale’ e alla pedofilia” ha proseguito il senatur.

“Noi siamo l’unico partito che non ha mai chiesto niente a Berlusconi. Io sono diventato amico di Berlusconi quando ha fatto cose importanti, come fermare la famiglia orizzontale che proponeva un ministro europeo. Meno male, altrimenti ora avremmo il Paese pieno di matrimoni omosessuali. Lì Berlusconi ha salvato il Paese”. Insomma, per il leader della Lega Berlusconi “non è così cattivo come lo descrivono i giornali di sinistra, ha la fede, e su certe cose la pensa come la Lega».

Bossi cita un altro esempio: «Anche quando la Ue spingeva per per far passare la pedofilia, io mandai Castelli per fermarla e Berlusconi non si oppose: anche lui era contro quelle schifezze. Lì ho capito che Berlusconi aveva una sensibilità popolare, su queste cose che hanno salvato il Paese dal disastro”. Il leader leghista attacca poi la sinistra: “Fassino ha celebrato a Torino un matrimonio tra due donne, che il giorno dopo si sono affrettate a chiedere l’adozione di un bambino. Sono cose fuori dalla cultura tradizionale, inadatte alla nostra sensibilità”.

Calderoli manda in fumo le leggi inutili e 40mila incarichi negli enti pubblici

Il ministro Calderoli appicca il fuoco alle carte ROMA -- Ha acceso un lanciafiamme e 375mila leggi obsolete sono andate in fumo. Il ...

Andrea Tremaglia (Pdl): milito nel partito da sempre

Andrea Tremaglia BERGAMO -- "Milito nel partito da sempre". Lo sostiene il candidato del Pdl Andrea Tremaglia, ...