iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Operai minacciano il suicidio e ottengono gli stipendi arretrati

Di Redazione22 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'egiziano in cima alla gru

L'egiziano in cima alla gru (foto Mariani)

STEZZANO — Tre fratelli egiziani hanno inscenato questa mattina una protesta clamorosa in un cantiere edile a Stezzano. Per ottenere il pagamento di un lavoro che avevano effettuato in un altro cantiere, a Sirmione in provincia di Brescia, si sono detti pronti all’insano gesto.

Due di loro si sono cosparsi di benzina e hanno minacciato di darsi fuoco mentre il terzo è salito in cima ad una gru alta una trentina di metri minacciando di buttarsi nel vuoto.

La trattativa con gli operai è durata tutta la mattina fino a che gli egiziani hanno ottenuto quanto gli era dovuto, cinquemila euro. Gli egiziani sono stati poi portati alla locale caserma dei Carabinieri.

Delitto di Almè: i due bigliettini e il giallo del terzo uomo

Continuano le indagini dei Carabinieri ALME' -- Spuntano nuovi particolari sul tragico omicidio di Lauretta Mazzola, assassinata a colpi di ...

Banda del “furgonicino rosso” rapina coppiette appartate

I Carabinieri hanno avviato le indagini OSIO SOTTO -- Appartarsi in auto dalle parti di Osio Sotto può essere estremamente pericoloso. ...